Oggi , 17 maggio  si celebra la Giornata internazionale contro l’omofobia.

Promossa dall’Unione europea  nel 2007 ricorre  il 17 maggio di ogni anno  data in cui   nel lontano 1990   l’omosessualità venne tolta  dalla lista delle malattie mentali nella classificazione pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità  .

L’obiettivo della giornata è quello di  focalizzare l’attenzione sulle problematiche  derivate dai  comportamenti   e dalle azioni omotrasfobiche per  prevenirle e contrastarle.  Il fenomeno,  è  infatti ancora molto radicato, nel nostro paese da maggio 2016 ad aggi si sono verificati 196  nuovi casi.

Per l’occasione quest’anno le associazioni di persone Lgbt hanno elaborato una campagna guidata dall’Istituto tecnico Cine-TV Rossellini di Roma e sostenuta dal Miur. “Le parole che emarginano e discriminano fanno male. Ne fanno esattamente quanto un atto di violenza fisica”, ha dichiarato la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli lanciando la campagna #IoStoConTe e il relativo spot che sarà diffuso in molte scuole con l’obiettivo di contrastare le discriminazioni e il cyberbullismo nei confronti delle persone gay e lesbiche.

 

 

Condividi con: