LATINA – Alta Diagnostica, il presidente Della Penna chiede il rispetto formale degli accordi sottoscritti dalla Fondazione Roma.
Affollato Consiglio Comunale in corso proprio in questi momenti in Piazza del Popolo a Latina. Dopo la relazione del sindaco Coletta e le mozioni d’ordine dei vari consiglieri di maggioranza e opposizione la parola passa al Presidente della Provincia Eleonora Della Penna che nel rimarcare il grande impegno anche economico del suo ente nel progetto del Centro di Alta Diagnostica. “Chiedo alla Fondazione Roma – ha detto il Presidente Della Penna – il rispetto anche formale del protocollo d’intesa che abbiamo sottoscritto insieme, anche per rispetto di una comunità di oltre 550mila persone che rappresento”.

Dal canto suo la Fondazione Roma, per bocca dei suoi rappresentanti legali e tecnici ha tenuto a ribadire l’impegno per la realizzazione del Centro, mentre sulla paventata rimodulazione del progetto con la sostituzione della Pet/Rm3 con un altro macchinario è stato spiegato che si tratterebbe di uno strumento ancor più innovativo rispetto al precedente.

Noi non siamo né tecnici né esperti in radiologia, ma al di là delle rassicurazioni fornite oggi, la cosa che ci lascia perplessi è la modalità con cui si arriva alla proposta di rimodulazione del progetto: ovvero dopo il diniego della Regione all’installazione a Latina della Pet/Rm3. Bene ha fatto dunque la presidente Della Penna a chiedere che a pronunciarsi, oltre ai tecnici di parte della Fondazione, anche esperti di parte delle Istituzioni coinvolte.

Condividi con: