Scade oggi il termine entro il quale effettuare il pagamento della prima o unica rata delle cartelle di Equitalia che si è deciso di rottamare.

Qualora non si paghi in un’unica soluzione, il 70% delle somme dovute per la rottamazione deve essere versato nel 2017 e il restante 30% nel 2018. Le rate possono essere al massimo tre nel 2017 e due nel 2018.

Per il 2017, la scadenza delle rate è fissata al 31 luglio, al 30 settembre (che slitta al 2 ottobre) e al 30 novembre 2017; per il 2018, la scadenza delle rate è fissata al 30 aprile e al 30 settembre (che slitta al 1° ottobre 2018).

Per chi sceglie di pagare a rate, sulle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi del 4,5% annuo, da calcolare dal 1° agosto 2017.

Nel caso in cui, entro oggi, non si effettui alcun versamento, oppure si paghi in ritardo, si perdono i benefici della definizione e riprendono le procedure di riscossione.

Per conoscere tutte le modalità di pagamento i contribuenti sono invitati a consultare la sezione dedicata del portale dell’Agenzia delle Entrate.

Condividi con: