La Federazione provinciale del Partito Democratico di Latina va immediatamente commissariata.

86

Non ho dubbi, la Federazione provinciale del Partito Democratico va immediatamente commissariata dopo il caos verificatosi in vista delle primarie in attesa delle elezioni del consiglio comunale di Latina del 14 e 15 maggio. Un pateracchio che critico con fermezza, traendo spunti di riflessione. E’ mancata nel partito la possibilità di un confronto, di metodo condiviso, senza motivazioni. Omar Sarubbo – segretario provinciale e militante dal 2007 con cariche importanti – non è riuscito ad analizzare le difficoltà del momento e proporre un modo rituale e semplice per scegliere i candidati da opporre a Damiano Coletta.
E’ emersa l’incapacità a lavorare ascoltando la base, abbandonando gli ideali di una sinistra che sta cercando di ricomporsi in campo nazionale. Il voler raggiungere obiettivi effimeri è deleterio, manca nel Pd pontino concretezza e forza di aggregazione, lo dimostrano i continui insuccessi elettorali e la lontananza dal movimento operaio. Il cambiamento non deve nascere dall’età anagrafica ma da nuove
idee e moderni modelli di comportamento, puntando a crescita e progresso. Ora il Pd nazionale deve assumersi le responsabilità che competono in questi casi. E verificare se vi sono le condizioni per adottare i provvedimenti previsti in caso di lotte acerrime e nette divisioni interne, in salsa tutta pontina.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteStefano Conte del Basket Anzio convocato al raduno della nazionale azzurra under 18
Articolo successivoIncidente mortale lungo la via Pontina. Motociclista cinquantenne muore sul colpo
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.