FORMIA – Mercatini, mostre, concerti, spettacoli, giochi e animazione per bambini, stand espositivi, tradizioni consolidate. Non mancheranno le illuminazioni che riscalderanno l’atmosfera e accompagneranno il lungo percorso delle manifestazioni inserite nel ricchissimo e variegato programma del «Natale a Formia», promosso dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Gianluca Taddeo (il calendario è consultabile anche sul sito istituzionale www.comune.formia.lt.it e sulle pagine social Facebook e Instagram), che andrà ad abbracciare l’intero territorio, spaziando dal centro cittadino ai quartieri e ai borghi di Maranola, Trivio e Castellonorato.

«Sono davvero felice della partecipazione e condivisione che si è creata anche quest’anno per l’allestimento del programma – ha spiegato il sindaco Gianluca Taddeo – Siamo riusciti a mettere insieme tutte le realtà del territorio, realizzando un calendario di eccellente qualità. È un grande risultato, una visione a 360°, che dà risalto ai luoghi storici della nostra comunità pensando anche a garantire un’accoglienza ottimale ai visitatori. Una sinergia proficua che ha permesso di creare un effetto moltiplicatore importante e di promuovere anche all’esterno l’immagine di Formia. Sono convinto che questo cartellone unico consentirà di ottenere grandi risultati». «Un sentito ringraziamento – ha aggiunto il sindaco – è esteso agli assessorati alle Politiche Sociali, alla Cultura e al Turismo, rappresentati da Rosita Nervino, Luigia Bonelli e Giovanni Valerio e a tutte le associazioni che con i loro enormi sforzi non hanno voluto far mancare il proprio impegno quotidiano, e infine anche a chi si è speso attivamente e concretamente in maniera tale da accontentare chi semplicemente vuole vivere con leggerezza questo periodo di festa a cominciare dalle famiglie. E’ un’occasione per rilanciare, valorizzare e promuovere l’immagine della città, attraverso la condivisione di momenti ludici, di intrattenimento e di aggregazione sociale».

Il programma degli eventi ha preso il via nella giornata di oggi con le iniziative tra Piazzale Aldo Moro e Piazzetta delle Erbe con la seconda edizione del Natale Condiviso: street band di Babbo Natale, l’addobbo degli alberi natalizi con la partecipazione e le esibizioni degli Istituti Comprensivi; lo spettacolo «Bianche Presenze» con le farfalle danzanti e il Fire show e la presentazione di Formia Lab, i laboratori per bambini e ragazzi dedicati all’archeologia, all’arte, alla musica, al teatro, alla lettura, all’ambiente, alla legalità. L’8 dicembre, festa dell’Immacolata, in occasione della riapertura della Villa Comunale «Umberto I» e della sua area giochi, arriva «Dancing piano show», il pianoforte gigante che si suona con i piedi. Le emozioni continuano con l’animazione per bambini al centro città, il concerto in Piazza Santa Teresa «Madonne e pastorelle», e dall’8 dicembre al 6 gennaio al Cisternone Romano «Un presepe sull’acqua». A Penitro, in Piazza del Buon Pastore (9-10 dicembre) il villaggio di Babbo Natale con letterine, animazione e laboratori per bambini e in Villa Comunale (10 dicembre) il Natale Condiviso «di banco in banco»: mercatino artigianale, ufficio postale degli Elfi e tanti altri regali. Tra i punti focali del programma natalizio il concerto «Note di stelle» (15 dicembre) nella chiesa della Madonna del Carmine, il Piano Sky – Flyng piano (16 dicembre) nel piazzale Aldo Moro, il 23 dicembre il concerto del duo Ambrogio Sparagna-Peppe Servillo (chiesa di San Giovanni e Lorenzo Battista) e il giorno successivo (24 dicembre) nella frazione di Trivio uno dei momenti più attesi con l’accensione de «Il Ceppo di Natale», giunto alla 163^ edizione, con musiche popolari, focolare, degustazioni e animazione. Il weekend, dal 24 al 26 dicembre, nel centro città, «Fotografando lo shopping» a cura della Pro Loco Città di Formia. Il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, riflettori puntati sulla 49esima edizione del Presepe Vivente di Maranola, che sarà visitabile anche il 1° e il 6 gennaio. Le iniziative continuano senza pause: il 28-30 dicembre e 4 gennaio, nel quartiere di Mola, «Le terme romane di Formia», seguite il 29 dallo spettacolo itinerante «Les Montgolfieres» in piazzale Aldo Moro e nei siti storici di Formia – Cisternone Romano, Castellone e Mola, Museo Archeologico Nazionale – torna l’evento «Archeonight». La seconda parte del programma natalizio continua all’insegna della tradizione con «Lo sciuscio formiano» (30-31 dicembre) nel centro cittadino, la classica serenata di fine anno. Il 30 dicembre è la musica la grande protagonista con i due concerti alla chiesa del Buon Pastore di Penitro «Gospel Music Song» e il secondo al Piccolo Teatro Iqbal Masih con il complesso bandistico «U. Scipione Città di Formia», ghiotto antipasto per l’arrivo del Capodanno in piazza Largo Paone della festa dance con dj e vocalist, con lo Zanzibar Band, che aprirà il concerto degli «Zero Assoluto», il gruppo musicale pop italiano formato dal duo Thomas De Gasperi e Matteo Maffucci. Il calendario natalizio si chiuderà il 4 gennaio con «Natale Condiviso» in villa Comunale con il Festival degli artisti di strada, con giocolieri, acrobati, clown ed il concerto di musica polifonica; il 5 nel piazzale Aldo Moro l’esibizione di Povia e della Bagaria Band e infine il 6 in piazza Sant’Erasmo a Castellone la «Festa della Befana», che si svolgerà in contemporanea anche a Penitro e nel piazzale Aldo Moro.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteIl Mercato delle Vettovaglie visto dai bambini delle D’Azeglio
Articolo successivoSanità, Sambucci: “Inaccettabile il depotenziamento del servizio trasfusionale di Latina; un’eccellenza che va difesa”