Ai musicisti pontini Marco e Alessandro Cinelli all’Eurovision Song Contest versione blues in Polonia

69

Archiviata l’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest che si è svolta recentemente a Liverpool, l’attenzione ora è tutta per la versione blues che si terrà in Polonia, a Chorzów, dall’1 al 3 giugno. Anche in questo caso, ogni paese dei 21 partecipanti sarà rappresentato da un gruppo con la particolarità che a difendere i colori, o meglio le note, del Regno Unito sarà una band fondata da due fratelli italiani, originari di Latina, che vivono nella capitale britannica ormai da diversi anni: Marco e Alessandro Cinelli. E’
abbastanza comune, in competizioni di questo genere, che un paese possa essere rappresentato da un artista, o più di uno, che abbia radici, o parte di esse, differenti. Come è accaduto proprio nel caso del recente Eurovision di Liverpool dove Alessandra Mele, italiana da parte di padre, nata a Pietra Ligure in provincia di Savona, cantava per conto della Norvegia, territorio al quale è legata per via delle origini di sua madre. Ma è davvero molto raro che un paese di lunga tradizione musicale, come l’UK, sia rappresentato da una band per tre quarti “straniera”.
DA REPIBBLICA.IT ARTICOLO DI ALESSANDRO ALLOCCA


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteIncendi : Avanti con la prevenzione e il contrasto con nuovi investimenti
Articolo successivoBasket, la proprietà della Stella Azzurra Roma potrebbe passare a un gruppo di industriali statunitensi
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.