Ancora nessuna traccia del giovane tunisino positivo al covid , fuggito dall’Hotel di Latina scalo

64

LATINA SCALO- E’ caccia al giovane tunisino di appena 19 anni, fuggito dall’Hotel Excelsior, trasformato in albergo Covid per la quarantena dei postivi, che facevano parte del dormitorio di Latina, in viale XXIV maggio. Si tratta di una delle 22 persone senza fissa dimora risultate positive anche al tampone molecolare e per le quali era stato deciso il trasferimento in una struttura protetta e sorvegliata.

La notizia è stata confermata anche dall’assessore, Patrizia Ciccarelli. Il ragazzo è riuscito ad eludere la sorveglianza, uscendo dalla sua stanza, nel corso della notte, tra martedì e mercoledì. Quando gli operatori hanno effettuato i controlli la mattina seguente si sono accorti della sua assenza ed hanno trovato una finestra aperta al piano terra. Il giovane era alloggiato al terzo piano e quindi il ragazzo ha preparato nei minimi particolari la sua fuga, scendendo al piano terra e da lì, aprendo una finestra, è scappato. Potrebbe anche aver preso un treno per Roma. E’ solo un’ipotesi, oppure si è nascosto in un’abitazione di un conoscente magrebino. Ora la polizia lo sta cercando, ma lui è senza documenti e la ricerca potrebbe diventare più complicata del previsto.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.