LATINA – Arianna morì a 16 anni per un’overdose, i tre spacciatori adesso sono sotto processo. Era il 24 luglio del 2015 quando la sedicenne Arianna Briasco venne trovata morta nella sua abitazione. La ragazza non rispondeva al padre che ruppe una finestra e fece intervenire gli agenti di Polizia. Ieri sono apparsi in aula quelli che secondo l’accusa sarebbero i tre spacciatori che le avrebbero fornito la dose letale di eroina.

Sul banco degli imputati Lorenzo Rossi, Davide Calenzo e Alexander Zakharchenko, mentre sono stati acquisiti anche i tabulati telefonici della giovane per ricostruire esattamente i contatti con chi le avrebbe fornito le dosi fatali di droga.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.