Atletica leggera, il giovane velocista setino Ulisse tra i migliori in italia

44

l 18enne setino Angelo Ulisse ha vinto il Memorial Alessio Giovannini correndo in 6.68 al Palaindoor di Ancona nei 60 metri. Una prestazione che lo rende il secondo under 20 italiano di sempre: solo Filippo Tortu più veloce di lui tra gli juniores
Un nuovo velocista azzurro inizia a far parlare di sé: il diciottenne Angelo Ulisse, atleta delle Fiamme Gialle allenato da Claudio Licciardello, ha corso la finale dei 60 metri al PalaIndoor di Ancona in 6.68: è andato vicinissimo al record nazionale juniores siglato da Filippo Tortu nel 2017 (6.64) andando a pareggiare il tempo di Pierfrancesco Pavoni.
La crescita di Ulisse
Reduce da un’annata meravigliosa dal punto di vista del rendimento e dei risultati (bronzo nella 4×100 a Tallinn e primato italiano della staffetta veloce col quarto posto ai Mondiali U20 di Nairobi) Ulisse cresce a vista d’occhio e ad Ancona ha aperto nel migliore dei modi la stagione 2022. Al Memorial Alessio Giovannini andato in scena al Palaindoor di Ancona ha ben figurato anche Marco Ricci della Nissolino Sport che ha fermato il cronometro a 6.71.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteSfreccia sulla pontina a 150 all’ora, multa da 546 euro
Articolo successivoD’Amato. “Ora è possibile reclutare medici di origine straniera”
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.