Benetti incita i compagni: dobbiamo cancellare la prova di Napoli e vincere a Pistoia

24

Terzo sabato consecutivo di basket per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket che alle ore 20:00 del 5 dicembre sfiderà a domicilio la Giorgio Tesi Group Pistoia. Al PalaTerme di Montecatini i nerazzurri si troveranno di fronte un’altra formazione di primissima fascia, Pistoia infatti, lo scorso 15 giugno ha comunicato alla Fip l’irrevocabile rinuncia a partecipare al campionato di serie A1 nella stagione 2020-2021 e contestualmente chiesto di riposizionarsi nel campionato di serie A2, ma la struttura della squadra è senza alcun dubbio di altissimo livello.
Si tratta della terza gara ufficiale per il club pontino che, dopo la vittoria casalinga con San Severo, ha subito una pesante sconfitta sul campo di Napoli e nel corso della settimana ha lavorato intensamente in palestra con l’obiettivo di ridurre al massimo gli errori commessi, come sottolinea Gabriele Benetti: «Siamo reduci dalla difficile trasferta della scorsa settimana, consapevoli che Napoli è una squadra forte e che avremmo dovuto fare qualcosa in più per provare a rimanere vicini, o magari a vincere, invece abbiamo preso una batosta. Abbiamo rivisto con Franco (Coach Gramenzi, ndr) quali sono le cose che non hanno funzionato nel modo in cui avrebbero dovuto, soprattutto nel terzo quarto quando avevamo provato anche a riagganciare i nostri avversari. Abbiamo lavorato in settimana anche su quegli errori con la convinzione che maggiore sarà la nostra capacità di limitarli, maggiore sarà la possibilità di non subire così tanto le squadre più forti di noi, soprattutto nelle gare in esterna».
Benetti non ha dubbi sulle grandi qualità del prossimo avversario dei nerazzurri, né su quanto sarà importante la concentrazione in campo e la capacità di saper gestire al meglio ogni singolo possesso, evitando ingenuità e disattenzioni: «Già da lunedì ci siamo allenati con impegno e determinazione in vista dell’altrettanto complessa trasferta che ci attende a Montecatini. Pistoia ha un roster di alto livello, è composta da diversi giocatori che nel campionato di Serie A2 fanno la differenza, perché conoscono bene la categoria. Oltre ad aver avuto l’opportunità lo scorso anno di allenarmi con loro per qualche settimana, e colgo l’occasione per ringraziare la società di Pistoia per avermi consentito di farlo, ho avuto modo di incontrarli da avversari in molteplici occasioni, quindi so bene che tipo di formazione andiamo ad affrontare. Sabato conterà tanto il lavoro che abbiamo fatto durante la settimana, ma sarà altrettanto importante limitare gli errori banali e le ingenuità, che non ci possiamo permettere, in particolar modo in trasferta».
La compagine toscana ha esordito in regular season con due trasferte consecutive, a Rieti e a San Severo, e altrettante sconfitte, ma non per questo deve far pensare a un avversario semplice da affrontare, anzi disputando la prima gara casalinga, sarà ulteriormente motivata: «Non vi è dubbio che in questo momento specifico la classifica non è totalmente veritiera – evidenzia Gabriele – Pistoia, giocando la scorsa settimana per la prima volta al completo, probabilmente non ha trovato subito la chimica, ma non dobbiamo certo basarci sui risultati, perché sappiamo bene che è una formazione molto valida e dovremo essere pronti a fare tutti quanti uno sforzo in più ed essere bravi a non ripetere gli errori fatti in passato, compresi quelli nella partita vinta con San Severo. Siamo due squadre stimolate, loro hanno sicuramente voglia di riscattarsi, ma noi vorremmo cancellare al più presto la brutta figura fatta a Napoli, motivo per cui siamo chiamati a scendere in campo per disputare una prestazione solida».
Aggiornamenti in tempo reale della partita sulle pagine social della società e diretta streaming sul canale LNPPASS.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteIntervista al Consigliere Regionale Enrico Forte (PD):” Recovery Fund, infrastrutture e sanità. Il dialogo con Coletta passa da questi temi. Il Bilancio? Siamo pronti a votarlo”
Articolo successivoLa pandemia Covid-19 e il «principio della rana bollita» di Noam Chomsky
Paolo Iannuccelli
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.