Boxe di altissimo livello a Latina

32

ROUND ROBIN, DA DOMANI GRAN GALA INTERNAZIONALE ALLA BOXE LATINA
Nazionale italiana Schoolboy contro Bulgaria, Croazia e Slovenia. Tappa verso gli Europei per gli azzurrini di Patrizio Oliva e i maestri Prezioso e Turrin
Si accendono le luci sul ring del PalaBoxe Città di Latina, che da domani sera fino a sabato 13 luglio ospiterà il Round Robin. Una sfida internazionale della categoria Schoolboy (13-14 anni) tra Italia, Croazia, Slovenia e Bulgaria. Gong alle 20.30, ingresso gratuito. Cerimonia inaugurale domani a partire dalle 20, con l’ingresso sul ring delle rappresentative, accolte dall’inno nazionale. Saranno 42 i pugili in totale, che in ogni categoria di peso dai 40 ai 66 kg, si affronteranno di volta in volta, per un massimo di tre match (uno a sera). E’ un evento unico e senza precedenti nella storia del pugilato in provincia di Latina.
In ogni categoria vincerà chi avrà collezionato più punti, attraverso la somma dei punteggi ottenuti in ogni singolo match secondo i verdetti di vittoria, sconfitta o parita.
Il programmma prevede domani sera 16 match, venerdì 12 luglio 17 match, sabato 13 luglio 16 match. Nella stessa serata di sabato è previsto un incontro fuori torneo, Elite 71 kg, tra Alessio Spinelli della Boxe Latina e Francesco Artibani della N.P. Boxing Team di Fondi. Per Alessio Spinelli, prodotto del vivaio della Boxe Latina, sarà un match di rientro dopo quattro anni.
Il Round Robin rappresenta una tappa fondamentale per la Nazionale italiana Schoolboy, impegnata dal 1° all’11 agosto a Banja Luka, in Bosnia, per i Campionati Europei EUBC. C’è una componente pontina della Nazionale Schoolboy, perché dello staff tecnico coordinato dal responsabile Patrizio Oliva, fanno parte di maestri della Boxe Latina Mirco Turrin e Rocco Prezioso.
Il ritiro degli azzurrini nel capoluogo pontino è iniziato lunedì. Sessioni di allenamento e tecnico al PalaBoxe, mentre il quatier generale è all’Hotel Europa, lo stesso che ospita le nazionali di Bulgaria, Croazia e Slovenia. Prossima tappa per la Nazionale Schoolboy, sempre in terra pontina, sarà il ritiro a partire dal 18 luglio presso il Centro di Preparazione Olimpica Bruno Zauli di Formia. A seguire partenza per la Bosnia. Nel recente passato il Round Robin ha registrato la partecipazione, con altrettante vittorie di Aurora e Mattia Turrin. Aurora è in ritiro con la Nazionale italiana Schoolgirl, impegnata nella stessa finestra agli Europei di Banja Luka. Ultimi lavori di messa a punto del PalaBoxe, poi si alza il sipario.
La Boxe Latina si conferma realtà internazionale e nel cuore dell’estate promuove il Round Robin, sfida tra più pugili della stessa categoria distribuita su tre giorni. Protagonisti al PalaBoxe Città di Latina gli atleti della Nazionale Italiana Schoolboy, opposti dall’11 al 13 luglio ai pari età e peso di Croazia, Slovenia e Bulgaria. E’l a prima volta che in provincia di Latina viene organizzata una manifestazione di pugilato così grande, con la partecipazione di ben quattro nazionali. Ogni giorno un incontro, ogni giorno un avversario diverso. Il Round Robin sarà preceduto dal Training Camp sempre a Latina e sempre al PalaBoxe dall’8 al 10 luglio. Quindi il Round Robin, cui prenderanno parte 15 pugili dai 40 kg ai 66 kg. Sessioni di allenamento mattina e pomeriggio e parte atletica curata dal professor Armando Sangiorgio. Dal 14 luglio seguiranno tre giorni di riposo, prima della partenza per il ritiro in Bosnia in vista dell’inizio dei Campionati Europei.
Le serate del Round Robin inizieranno alle 20.30. Ingresso gratuito per serate di boxe, che mettono a confronto la tradizione pugilistica tricolore e quella dell’Est europeo. Si tratta di un anticipo degli Europei, visto che le stesse nazioni si ritroveranno poi a Banja Luka. Ancora una volta nazionali estere vengono nel capoluogo pontino per eventi organizzati dalla Boxe Latina. “Siamo felici di ospitare scuole di pugilato da fuori, lo facciamo da sempre con i nostri eventi, sia giovanili che agonistici. Dal confronto nascono sempre sinergie importanti” ha commentato il presidente della Boxe Latina Maria Stella Prezioso.
Il Round Robin rappresenta la tappa preliminare in vista dei Campionati Europei in programma in Bosnia a Banja Luka dal 1° all’11 agosto, stessa finestra delle Schoolgirl. In entrambi casi c’è molta Boxe Latina. Nella Nazionale maschile fanno parte dello staff, del responsabile tecnico Patrizio “Sparviero” Oliva, sia il maestro Rocco Prezioso che Mirco Turrin, mentre tra le ragazze convocate con la NazionaleSchoolgirl, c’è Aurora Turrin, 51 kg già Campionessa Italiana. Aurora è già in ritiro dal 6 luglio a Montesilvano, in programma fino al 15 luglio. E’ un training propedeutico ai Prossimi Europei. Saranno dieci le azzurrine che appresenteranno l’Italia in Bosnia, convocate dal tecnico responsabile Valeria Calabrese. Due le laziali. Oltre ad Aurora della Boxe Latina, c’è anche Vittoria Milani (38 kg) della Life Center.
Si sono nel frattempo conclusi a Sarajevo i Campionati Europei Maschili e Femminili Junior, ai quali ha preso parte il 48 kg Riccardo Papa, uscito a testa alta dalla competizione dopo il match con il turco Ozer Egeberk. Anche per Papa una prima parte di 2024 davvero ricca di soddisfazioni, culminate con la medaglia d’oro ai Campionati Italiani Junior e il lungo periodo trascorso.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedentePremio Acquanoir, cerimonia il 25 luglio a Suio Terme
Articolo successivoAspettando la 10° edizione, Cisterna Film Festival racconta la storia d’Italia attraverso il cinema dei grandi maestri
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.