Boxe, la pontina Alessia Mesiano conquista la medaglia di bronzo ai campionati mondiali di Istanbul

30

Si ferma in semifinale il percorso della pontina Alessia Mesiano ai campionati mondiali femminili di boxe in corso di svolgimento a Istanbul, Turchia. Nella categoria fino a 60 kg, l’azzurra esce infatti sconfitta contro la brasiliana Beatriz Ferreira. Per lei c’è comunque una medaglia di bronzo che significa secondo podio iridato, a conferma della sua capacità di restare ad alto livello per un lungo periodo di tempo. Dopo un primo minuto e mezzo nel quale fa oggettivamente un po’ di fatica, l’italiana riesce a trovare alcune interessanti soluzioni con il destro, sempre cercando di lottare per avere il centro del ring. Non basta questo, però, a convincere i cinque giudici, che dato l’ottimo inizio di Ferreira le accordano tutti un 10-9.Nel secondo round la sudamericana prende decisamente l’iniziativa, togliendo a Mesiano qualunque margine di manovra. In più, nel finale di ripresa, arriva anche un gran sinistro al volto da parte di Ferreira che fa sì che l’azzurra sia contata, per poi riprendere.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteFermato un uomo sospettato di aver lanciato la molotov contro Antonio DI Silvio,trasferito al S Eugenio
Articolo successivoLatina di una volta, in tanti ricordano le nozze della cantante Mina con il giornalista pontino Virgilio Crocco
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.