LATINA – Punta il dito contro la Asl di Latina e contro la politica delle assunzioni dell’Azienda Sanitaria Locale il Consigliere Comunale della Lega, Massimiliano Carnevale, già capogruppo del partito di Salvini in Piazza del Popolo.

«Oggi purtroppo – spiega Carnevale – dobbiamo registrare un’altra grave situazione che rischia di penalizzare utenti e cittadini. Ad oggi infatti, non si comprendono le ragioni per cui l’Azienda sanitaria locale di Latina non ha proceduto alle assunzioni dei diversamente abili stabilite dalla legge 68/99. 

Una inosservanza grave da parte della dirigenza anche alla luce del fatto che tali assunzioni produrrebbero due effetti positivi: l’incremento del livelli occupazionali, in un momento di grave crisi economica e in una provincia particolarmente depressa; oltre ad un’efficiente risposta sanitaria dei servizi ASL ai cittadini/utenti viste le lungaggini dei tempi di attesa cui quotidianamente assistiamo nella sanità provinciale».

Ancora più grave poi secondo Carnevale il fatto che, la ASL non può motivare le mancate assunzioni di cui sopra, ricorrendo al principio delle indisponibilità economiche,  stante invece le molteplici assunzioni di personale tecnico amministrativo, di qualifiche diverse, quindi più onerose, scorrendo le graduatorie di altre Aziende.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.