“Chiese, palazzi e castelli in musica”: l’appuntamento al castello Caetani di Sermoneta

27

SERMONETA – Dopo i successi riscontrati in tutto il mese di settembre, prosegue in questo mese di dicembre a Sermoneta la Rassegna sulle musiche e le danze del Cinquecento, “Chiese, palazzi e castelli in musica” Soavi melodie, canti, balli, sapori e arti del Rinascimento lungo i cammini dei pellegrini Ed. 2023, una tournée di concerti/spettacolo programmati dalla Compagnia Rinascimentale “Tres Lusores” in diverse Città e luoghi della regione Lazio.

Il programma messo in campo per oggi, sabato 9 dicembre 2023, con inizio alle ore 16:00, presso la Sala del Cardinale del castello Caetani (XII sec.), con la collaborazione della Fondazione Roffredo Caetani di Sermoneta, è un Concerto/spettacolo di musiche e danze del Rinascimento italiano, in cui sarà presentata in particolare la Rievocazione Storica de “L’Arte del Ballare ò de i Balletti” del M° Fabritio Caroso da Sermoneta (1526-1605), musiche e danze rinascimentali riprese e ricostruite fedelmente dagli antichi trattati del maestro sermonetano “Il Ballarino” del 1581 e “Nobiltà di Dame” del 1600, un progetto per la valorizzazione del Patrimonio Culturale dei monti Lepini e della regione Lazio attraverso lo spettacolo dal vivo.

Prima del concerto sarà organizzata la Conferenza «Pane e non solo, cercare nel silenzio le voci del proprio cuore. Pellegrini in cammino», una Conferenza sui Cammini, sulla Via Francigena del Sud, su quel viaggio che i pellegrini percorrevano da Roma fino a Brindisi e poi a Gerusalemme.

Una conferenza in cui si riscoprirà anche l’utilità del pane come umile e fondamentale compagno di viaggio per i pellegrini, che sulla Via Francigena affrontavano infinite difficoltà per raggiungere i luoghi sacri della Cristianità, in particolare il pane nero, gustoso, nutriente che si conserva a lungo e che rivive bagnato con l’acqua, e che potrebbe essere una traccia del cosiddetto Pane del Pellegrino.

Interverranno Marco Aguiari, Presidente del Comitato Via Francigena del Sud, Marco Aguiari, Chiara Lemma, Storica dell’Arte, Guida AIGAE e membro del Comitato Via Francigena del Sud, e Elsa Di Meo, Presidente dell’Associazione Culturale A.R.T.eS.I.A. di Roma.

Iniziativa di arricchimento dell’evento la mostra sui Pani Rituali e sul Pane del Pellegrino, pani elaborati nei Corsi di ricerca e preparati in parte dalle detenute della Casa Circondariale di Rebibbia Femminile a Roma.

Un Progetto “Chiese, palazzi e castelli in musica” che in questa edizione 2023 ha portato questa interessantissima rievocazione storica, fino ad ora, in sette importanti siti del Lazio, tra Città e Borghi storici, tra cui il Museo Archeologico Nazionale Prenestino di Palestrina (RM), il Palazzo Farnese a Caprarola (VT), la Chiesa e Chiostro di San Francesco a Cori (LT), la Cappella della Santissima Annunziata a Cori (LT), l’Abbazia di Fossanova a Priverno (LT) ed infine il Castello Caetani di Sermoneta (LT).

Un Progetto “Chiese, palazzi e castelli in musica” che quest’anno viene organizzato con il patrocinio del MiC – Ministero della Cultura, del MiC – Direzione Regionale Musei Lazio, della Regione Lazio, della Fondazione Roffredo Caetani di Sermoneta, dell’Associazione Europea delle vie francigene, del comitato Via Francigena del sud , della Pro Loco Cori e dell’Associazione A.R.T.eS.I.A. di Roma (Associazione Ricerca Tradizioni e Scambi Internazionali Artigianali) e dei diversi Comuni aderenti al progetto.

Una Tournée di concerti/Spettacolo dedicati al repertorio vocale e strumentale del ‘500, che offriranno una raffinata e ricercata scelta di programmi tematici, soprattutto del tardo Rinascimento, rimanendo fedeli ai suoni e alle interpretazioni originali, dando un’immagine viva e suggestiva del repertorio eseguito, oltre alla presentazione di alcune danze riprese dai Trattati del M° Caroso.

Per la realizzazione di questa tournée la Compagnia si sta giovando della collaborazione di Maestri di musica riconosciuta esperienza appartenenti al Complesso Strumentale “Fanfarra Antiqua”, come il direttore musicale Carlo Vittori (clavicembalo), Mauro Salvatori (flauto, piva rinascimentale), Francesca Candelini (flauto), Carlo Marchionne (flauto), Roberta Polverini (soprano), Mariangela Cafaro (soprano), Emanuela Digregorio (soprano), Anna Maria Gentile (viola da gamba), Laura Fabriani (percussioni) e Paolo Fantini (percussioni).

I diversi brani musicali selezionati per lo spettacolo di Fossanova saranno arricchiti da coreografie di vita di corte, tra balli e arti del Rinascimento.

L’iniziativa contempla anche delle Visite guidate del monumento interessato dallo spettacolo, oltre ad una Mostra iconografica ed una breve Conferenza sugli antichi trattati redatti dal M° Fabritio Caroso da Sermoneta (1526-1605).

Al termine del concerto sarà offerto al pubblico un banchetto di piccole pietanze e dolcetti basati su antiche ricette locali preparati dalla Trattoria “Jo Botto” e dal Biscottificio “Trifelli & Martufi”, tutti di Cori.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteRegione, approvato l’anticipo di indennità di vacanza contrattuale: fino a 1.175 euro in più a Dicembre
Articolo successivoNuovo look e nuova area giochi, riapre la Villa Comunale “Umberto I”