Con una nota inviata alla Direzione Generale dell’Agricoltura della Regione Lazio e al Settore Decentrato di Latina, il Commissario Straordinario di Cisterna, dottoressa Enza Caporale, ha avviato le procedure per il riconoscimento dello stato di calamità.

Alla base dell’iniziativa le straordinarie gelate dell’8, 9 aprile e dei giorni successivi, che hanno investito l’area a nord della provincia, causando notevoli danni alle produzioni agricole presenti nelle zone di Doganella di Ninfa, Prato Cesarino, Borgo Montello, Carano e Campoverde.

In particolare alle piantagioni di kiwi, colte nel momento della germogliazione delle piante da frutto.

Contestualmente il Commissario ha chiesto lo svolgimento di un monitoraggio sull’intero territorio interessato dal fenomeno atmosferico, così da quantificare l’entità del danno e l’eventuale attivazione di interventi regionali e nazionali.

La stessa dottoressa Caporale ha invitato le aziende agricole colpite a presentare all’Area Decentrata Agricoltura (ADA) Lazio Sud formale segnalazione con la quantificazione dei danni subiti.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.