LATINA- Anche Latina dice SI alla cittadinanza onoraria a Liliana Segre. La mozione, proposta dai consiglieri del Pd Enrico Forte e Nicoletta Zuliani, è stata approvata all’unanimità dal consiglio comunale con 27 voti. Voto unanime anche per il documento che chiede lo stesso riconoscimento per Sami Modiano, deportato ebreo nel campo di Auschwitz e sopravvissuto come la senatrice a vita.

«Ora la aspettiamo. Saremmo veramente onorati di avere Liliana Segre a Latina», ha detto il sindaco Damiano Coletta, aggiungendo che la mozione alla senatrice «è un segnale di vicinanza personale ma anche un modo per consolidare il valore della memoria e creare consapevolezza. Questo è uno dei compiti della politica specie in un momento buio come oggi e Latina c’è».

«Avrei assolutamente votato la mozione perché sono completamente d’accordo, ma per impegni al Senato non ho potuto», ha spiegato Nicola Calandrini, senatore e consigliere di FdI a Latina, favorevole alla proposta Dem. «A chi pensa – ha aggiunto – che le cittadinanze assegnate ora alla Segre da vari comuni siano una reazione all’astensione del centrodestra sulla commissione proposta da Segre contro l’odio, dico che non c’entra niente. Noi abbiamo posto una questione diversa. Le cittadinanze onorarie hanno un altro spirito e comunque sono temi assolutamente non sovrapponibili».


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.