Covid a Livorno, il dato peggiore degli ultimi venti giorni. La provincia è maglia nera della Nord-Ovest

58 ricoverati, sei in rianimazione. Livorno la peggiore di tutta l'Asl Nord- Ovest

567

LIVORNO – Livorno si conferma, come accaduto troppo spesso in questa seconda ondata, maglia nera di tutta l’Asl Nord-Ovest. Era dal trenta gennaio che i nuovi casi in città non erano così numerosi, da allora il numero registrato è stato instabile. Furono 56 i nuovi casi positivi, ieri erano 55.

Così la città labronica si conferma maglia nera dell’intera area vasta (Livorno, Pisa, Lucca e Massa-Carrara), da Piombino a Pontremoli.

A fine gennaio Livorno poteva contare un livornese con il virus ogni 114 residenti, quando il capoluogo di regione ne contava uno ogni 198 e i vicini pisani uno ogni 192. I contagi poi avevano avuto un lieve miglioramento, sino alla giornata di ieri quando è stato diramato il nuovo bollettino e la sentenza è stata impietosa:+55. L’impennata però non sorprende, anzi, è in linea con i dati regionali in aumento. l’Agenzia regionale della sanità ha stimato a 1,20 il nuovo Rt, facendo piombare la Toscana da Regione in zona gialla per 5 settimane a regione che rischia la Zona Rossa.

Sul fronte ricoveri il nostro ospedale resta quello col maggior numero di pazienti covid, 58, mentre 6 si trovano attualmente in rianimazione. Gli esperti dicono  che i dati non devono stupire, il trend di Livorno è dovuto alla popolazione, infatti si tratta di uno dei centri urbani più densamente popolati della Toscana che, complice il porto, è soggetto a continui scambi.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.