Eurobasket Roma di scena a Ferentino con l’insidioso Tortona

18

EUROBASKET ROMA a Ferentino. La società capitolina giocherà a Ponte Grande, come avvenuto nella stagione 2018/19. I romani traslocano nel momento cruciale della stagione, per gara 3 e gara 4 di semifinale contro Tortona e poi, eventualmente, per le sfide interne della finalissima per la promozione in A1.
Fino a questo momento l’Eurobasket aveva giocato le sue gare al Pala Avenali, campo non omologato per l’A2 ma comunque sufficiente in condizione di porte chiuse. Ora, con la riapertura degli impianti, si è resa necessaria una struttura idoneo. Nella Capitale esiste solamente il Pala Eur ma i costi di gestione sono troppo elevati, da qui la decisione di tornare in Ciociaria.
A Ferentino si giocherà giovedì 10 Giugno, ore 20 e sabato 12 alle 12:30. La serie riparte dall’1-1 maturato nelle prime due gare in Piemonte. Sarà consentito l’accesso a 500 persone e i biglietti saranno in vendita anche presso le casse del palasport ferentinate. Per far sentire la propria vicinanza al club romano, la Regione Lazio ha deciso di stanziare un finanziamento per consentire alla squadra di affrontare le spese dello spostamento a Ferentino.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.





Articolo precedenteLatina, 22enne di B.go Podgora schiaffeggia l’ex compagna. Denunciato per lesioni personali
Articolo successivoSezze, sventato nella notte un furto ai danni di un esercizio commerciale
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.