In virtù del numero crescente di contagi (oggi 5 i nuovi casi in città) e di soggetti a cui è imposto di rispettare la quarantena, nonché dell’imminente riapertura delle scuole, e considerata la necessità di potenziare ed accelerare la diagnostica, il Comune di Formia ritiene fondamentale l’allestimento di un drive-in fisso presso il presidio ospedaliero Di Liegro a Gaeta o in altra sede decisa dall’Asl sul territorio Sud Pontino

“Insediare un punto Drive in dotato di tutta la strumentazione utile dove effettuare i tamponi necessari e richiesti per la diagnosi differenziati in ordine alla patologia presso l’Ospedale di Gaeta – si legge nella nota diramata nel pomeriggio di oggi – è una soluzione ottimale, vista anche la presenza degli spazi necessari ed al fine di evitare che i soggetti interessati da una possibile infezione devono recarsi, se non inseriti sulla piattaforma aziendale, a 100 km di distanza per effettuare una diagnosi o devono attendere l’arrivo degli operatori della Asl”.

“Attualmente l’assenza di una struttura fissa e perfettamente allestita costringe gli operatori del distretto di Gaeta, deputati ad effettuare i tamponi, a recarsi a domicilio dei pazienti con una dispersione territoriale di decine e decine di km senza poter fornire a volte un servizio ottimale”.

Ciò a significare che l’impianto di un organismo stabile assicurerebbe una migliore organizzazione del servizio, una più attenta e celere risposta e soprattutto tutelerebbe sia i cittadini, sia gli stessi operatori sanitari.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.