Furto di rifiuti per rivenderli: denunciati tre quarantenni

81

LIVORNO – I Carabinieri di Rosignano Marittimo hanno denunciato tre 40enni per tre furti aggravati nei centri di raccolta e stoccaggio di Rosignano Marittimo e Bibbona.

Le indagini sono partite dalla denuncia ai Carabinieri da parte del responsabile della ditta che gestisce i centri per il danneggiamento delle recinzioni ed il furto di materiale elettrico, elettrodomestici e batterie esauste, avvenuti nel mese di marzo 2023.

Gli accertamenti dei carabinieri hanno permesso di individuare i responsabili dei furti, 2 perpetrati a Rosignano ed uno a Bibbona, i responsabili sarebbero tre quarantenni. Quest’ultimi, in orario notturno, si sarebbero introdotti nei centri per sottrarre il materiale, verosimilmente per riciclarlo o rivenderlo.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteTraffico illecito di componentistica scooter verso l’Africa, arrestato un senegalese residente in Italia
Articolo successivoSabaudia. Bonetti, coordinatore locale FdI: “L’Amministrazione Mosca è espressione dell’atteggiamento egemonico di Forza Italia”