Grande successo del Prix Italia al MAXXI di Roma, la rassegna internazionale che premia il meglio di radio,tv e web

52

ROMA- Si conclude stasera la 72ª edizione del Prix Italia, ras la 72ª edizione del Prix Italia, rassegna internazionale targata Rai che premia il meglio di radio, tv e web from all over the world.

Per la prima volta dopo l’emergenza Covid19, questa rassegna riunisce i broadcaster di tutto il mondo fisicamente a Roma, per discutere e confrontarsi sul futuro dei media e sul patrimonio comune che rappresentano.
Dopo la cerimonia di inaugurazione di  giovedì 24 settembre, alla presenza di istituzioni e vertici Rai, si passa alla gara che vede competere 250 programmi, provenienti da 65 broadcaster, in rappresentanza di 38 Paesi dei 5 continenti
Questa 72esima edizione segna inoltre l’ingresso di 10 nuove emittenti provenienti da Colombia, Danimarca, Francia, Monaco, Regno Unito, Thailandia, Uruguay e Venezuela.

Già dal primo giorno si entra nel vivo con un incontro sul tema dell’iperconnessione e privacy con Jatin Aythora, capo architetto per la trasformazione della tecnologia, la piattaforma e il digitale della BBC. Da non perdere il panel sulle piattaforme digitali con, tra gli altri, Elena Capparelli, direttrice RaiPlay e Digital. A fare, invece, una sintesi sulla situazione dell’informazione c’è la BBC Lecture dal tema “Dopo la pandemia – le news nei nuovi anni ’20” di Fran Unsworth, Direttore News e Current Affairs, BBC.. A raccontare il tema di questa edizione e a svelare il calendario degli appuntamenti, sono il Presidente Rai, Marcello Foa, l’Amministratore delegato, Fabrizio Salini, insieme ai vertici del Prix Italia e della Fondazione MAXXI, alla presenza del Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Il contest diventa occasione di incontro con i direttori dei servizi pubblici europei, protagonisti del panel dal tema “L’aumento dell’audience e in particolare di un pubblico giovane: come trattenerli”, che vede il contributo video di Mizuto Tanaka, Segretario Generale del Japan Prize (NHK), Concorso Internazionale per trasmissioni formative.

 

Il 25 settembre, dalle 16:30 alle 18:30, c’è stata la Cerimonia di Premiazione visibile anche in streaming e tradotta nel linguaggio dei segni.


Al Cinema Tiziano di via Guido Reni la presentazione de “La Banda dei FuoriClasse”, il programma di Rai Ragazzi che ha accompagnato i giovani studenti italiani in un virtuale “doposcuola” durante il lockdown e che riparte con una nuova edizione il 28 settembre su RaiGulp, in diretta dal Centro di Produzione Rai di Torino con il “capobanda” Mario Acampa.
E mentre il Cinema Tiziano ha ospitato la presentazione del programma di Rai Ragazzi, nella Galleria 4 del MAXXI si è parlato di “Iperconnessione e privacy: come trovare un equilibrio”. Roberto Baldoni, vicedirettore generale del Dipartimento Informazioni per la Sicurezza della Presidenza del Consiglio dei Ministri si è confrontato con il Direttore Legal and Policy di EBU, Richard Burnley e con Luigi Gubitosi, AD e DG di TIM e Myrna Macgregor, Responsabile AI/Machine Learning della BBC. Il panel cercherà di rispondere alla crescente domanda di difesa della privacy e dei dati personali, alla luce del nostro essere costantemente connessi online. Come possono i media sensibilizzare la società sul tema?
La prima giornata della 72esima edizione dei Prix Italia si è chiusa con la lecture di Fran Unsworth, direttrice News e Current Affairs di BBC sulle news dei nuovi anni ’20 dopo la pandemia, in programma nella Galleria 4 del MAXXI.

Alessandra Trotta

(giornalista scrittrice)

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBracciante di Aprilia picchiato dal padrone per aver chiesto la giusta paga. Il ministro Bellanova “agghiacciante”
Articolo successivoLa tragedia di Aprilia: ha confessato l’uomo che ha travolto e ucciso due persone, guidava senza patente