Il “mea culpa” di Esciua: “Ripartiamo tutti insieme”. Per la panchina arriva un re di categoria, Paolo Indiani

19
Paolo Indiani

LIVORNO – Terminato il primo annus horribilis della gestione Esciua, il patron amaranto fa un grande mea culpa, assumendosi ogni responsabilità e promettendo di  fare di più e meglio, soprattutto provando a ricucire lo strappo insanabile con la curva. Nella conferenza stampa di presentazione lancia il primo e attesissimo colpo della stagione, un re della categoria per la panchina: Paolo Indiani, 69 anni, originario di Certaldo (Firenze). L’annuncio del nuovo tecnico amaranto è stato fatto durante una conferenza stampa allo stadio Picchi, dove sono stati presentati i nuovi quadri della società US Livorno 1915 per la stagione 2024-2025. Il presidente Joel Esciua, insieme al direttore generale Vittorio Mosseri e al presidente onorario Enrico Fernandez Affricano, ha ufficializzato il nuovo team dirigenziale.

Egidio Bicchierai sarà il nuovo direttore sportivo, mentre Alessandro Doga assumerà il ruolo di direttore tecnico e responsabile del settore giovanile. Luca Mazzoni sarà il nuovo club manager e Maurizio Laudicino si occuperà di marketing e comunicazione.

Paolo Indiani e Egidio Bicchierai sono tra i migliori conoscitori del calcio toscano di categoria. Insieme hanno raggiunto successi significativi, tra cui la vittoria del campionato di Serie D con promozione in Serie C del San Donato Tavarnelle, una squadra di un piccolo paese. Indiani, in particolare, è uno specialista di campionati vinti, avendone conquistati circa dieci in quasi 30 anni di carriera. Nelle ultime due stagioni ha guidato l’Arezzo, vincendo il campionato di Serie D nella stagione 2022-2023 e ottenendo la promozione in Serie C. Nella stagione 2023-2024 ha portato l’Arezzo all’ottavo posto nel girone di Serie C, raggiungendo i playoff per la promozione in Serie B, venendo eliminato al primo turno dalla Juventus Next Gen.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.