MINTURNO – Prosegue l’inchiesta della Dda che ad inizio anno ha prodotto 25 arresti e che due giorni fa ha visto andare in scena l’udienza fissata dal Gup del Tribunale di Roma Valerio Savio. Tuttavia, durante quest’ultima nessuna delle tre amministrazioni dei territori interessate dai fatti contestati ha presentato richiesta di costituzione di parte civile.

E mentre per i ventidue imputati si potrebbe “rimediare” il giorno dell’avvio del dibattimento – fissato per il 21 dicembre davanti al Tribunale di Cassino – non sarà più possibile fare alcunché nei confronti dei tre che hanno scelto il rito abbreviato, ossia Vincenzo De Martino, Agostino Di Franco e, appunto, Antonio Antinozzi, detto “Trippetta“.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.