L’angolo delle curiosità: Letteratura

28

La letteratura ha un grande importanza perché racconta esperienze di vita.                                                              Edgar Morin        

L’opera Le Metamorfosi del poeta latino Ovidio (43 a.C. 18 d.C.) è una vasto poema che comprende circa 200 favole di trasmutazione di esseri della mitologica greca e romana e descrive la creazione del mondo, l’epoca eroica degli dei, la guerra di Troia e le coeve vicende politiche dell’imperatore Augusto.

Secondo alcuni studiosi il poeta Giacomo Leopardi ha scritto nella Sera del dì di festa il più bel endecasillabo italiano: «Dolce e chiara è la notte e senza vento».

Carlo Lorenzini, noto soprattutto con lo pseudonimo di Collodi, è stato autore di diversi libri per l’infanzia. Il suo capolavoro rimane Le avventure di Pinocchio: la storia di un burattino. Per la vivezza della lingua, la scorrevolezza dello stile e soprattutto l’umanità dei suoi indimenticabili personaggi è tra i più felici risultati della letteratura italiana non solo dell’Ottocento. È anche uno dei libri italiani più tradotti all’estero.

         Il Kamasutra, l’affascinante Trattato dell’amore (tale il significato del titolo in sanscrito) scritto da Vatsyayana (terzo secolo d.C.), il brahmano di alta cultura e di grande savoir faire mondano, è un grandioso affresco sociale veduto attraverso il prisma del desiderio, del piacere, dell’amore, del rapporto sociale fra i sessi. Nacque come un trattato per la buona società il cui fine era quello di istruire su tutti gli aspetti molteplici del kama (desiderio, piacere e amore) i cittadini, gli uomini benestanti della buona società.

Gli indifferenti (1929), romanzo d’esordio di Alberto Moravia, fu scritto in giovane età esponendo una prosa realistica. I temi portanti di questa opera erano: l’incomunicabilità, la noia, la radicale critica all’ipocrisia della società borghese del tempo.

Horcynus Orca, uno dei capolavori del Novecento, un’opera siciliana di respiro mondiale, un romanzo sperimentale scritto da Stefano D’Arrigo (Alì Terme 1919-    Roma 1992) fu pubblicato nel 1975 dopo una gestione durata più di vent’anni. Come primo abbozzo nacque nel 1949 a Scilla, sullo stretto di Messina nell’ambito di un progetto artistico, tra pittura e scrittura, di ispirazione neorealistica ideato con Renato Guttuso e della sua “scuola di Scilla” creata nel secondo dopoguerra.

         Il romanzo giallo, inaugurato da Edgar Allan Poe, secondo Giorgio Manganelli, culmina in Conan Doyle, Edagar Wallace, Agatha Christie. I protagonisti del giallo sono l’assassinato, l’assassino e il detective. L’assassinato è la classica comparsa e la sua maschera sarà la più rozza, effimera e sommaria. Il delinquente, il criminale si presenta non come uomo, ma come potere e principio. Non è il cattivo: è il vicario del diavolo sulla terra. Al detective spetta di riconoscere e denunciare le trame della malvagità. Nella gnosi del giallo il detective, l’investigatore deve capire non solo razionalmente, ma per mimesi passionale, le opere del male: deve diventarne padrone, deve sperimentarlo, maneggiarlo, viverlo.

         I maggiori e più conosciuti personaggi della letteratura poliziesca sono: il prete Padre Brown inventato da Chesterton, il visionario Shelock Holmes ideato da Arthur Conan Doyle, il commissario di polizia francese Jles Maigret concepito da George Simenon  e miss Marple personaggio immaginario inventato dalla deliziosa Agatha Christie, l’investigatore Marlowe inventato dalla penna e dalla fantasia  Raymond Chandler, il grasso e goloso Nero Wolfe (impersonato da Tino Buazzelli) dell’inglese Rex Stout 

         Il lettore di romanzi polizieschi è un lettore, paziente, attento, lento, prudente; la sua memoria deve trattenere nomi e indizi. Può assomigliare al quieto e malizioso decifratore di rebus, ma anche al geniale interprete di testi mutili e linguaggi sapientemente cifrati.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.