LATINA – Ha presentato questa mattina la sua Giunta alla stampa e alla città il sindaco di Latina Matilde Celentano.

«Da oggi è l’anno zero – ha spiegato il neo sindaco – : non ci saranno più buoni e cattivi né quelli di ieri e quelli di domani, ma persone pronte a lavorare a testa bassa per rispondere alle esigenze della città e a dare una nuova identità a Latina. Ecco la mia giunta, un mix di esperienze e giovani menti. Ora tutti al lavoro, perché sono tante le cose da fare per la città. Lunedì la prima giunta, poi il 14 giugno il Consiglio comunale».

Sui social gli fa eco il suo vice Massimiliano Carnevale: «non mancherà il nostro impegno per rendere di nuovo i nostri concittadini orgogliosi e fieri di vivere a Latina.
Ripartiamo da zero, ma sono convinto che insieme al sindaco Matilde Celentano e ai miei colleghi – con la massima determinazione e le giuste scelte – potremo ridare alla nostra città il ruolo, il decoro e il prestigio che merita»

La giunta municipale del capoluogo pontino risulta così composta:

Franco Addonizio, con le seguenti deleghe: “Politiche per l’ambiente. Politiche per l’energia e la qualità dell’aria. Politiche relative al miglioramento dei servizi di smaltimento dei rifiuti. Pulizia della Città e igiene urbana.

Massimiliano Carnevale, con le seguenti deleghe: “Lavori Pubblici e Piano triennale delle opere pubbliche. Opere pubbliche e grandi opere. Definizione delle politiche inerenti la progettazione e la realizzazione degli interventi di arredo e decoro urbano. Manutenzione, viabilità e verde pubblico. Manutenzione immobili comunali. Progetti europei, Fondi strutturali. Coordinamento Pnrr.”

Andrea Chiarato, con le seguenti deleghe:“Promozione sportiva. Rapporti conl’associazionismo sportivo e giovanile. Impianti sportivi e relativa gestione. Politiche giovanili.Programmazione e gestione eventi e manifestazioni. Politiche del personale e sicurezza sui luoghi di lavoro.”

Antonio Cosentino, con le seguenti deleghe: “Politiche per lo sviluppo delle imprese, del commercio, dell’artigianato, delle attività produttive. Suap. Rapporti con l’Università. Appalti e contratti. Tutela degli animali. Servizi cimiteriali.”

Gianluca Di Cocco, con le seguenti deleghe: “Trasporti. Piano dei trasporti. Piano del traffico e dei parcheggi. Protezione Civile. Turismo. Demanio marittimo. Pianificazione e sviluppo della Marina. Politiche del mare.”

Annalisa Muzio, con le seguenti deleghe: “Definizione delle politiche di pianificazione e sviluppo del territorio. Monitoraggio e controllo dell’attuazione dei Piani urbanistici. Periferie e progetti di rigenerazione urbana. Politiche di sviluppo dei Borghi e del centro storico. Sportello Unico per l’Edilizia. Politiche in materia di trasparenza.”

Michele Nasso, con le seguenti deleghe: “Promozione delle politiche sociali per il sostegno alle famiglie, agli anziani, alle persone a rischio di emarginazione. Interventi a favore delle persone con disabilità. Programmazione del sistema welfare e politiche abitative di Edilizia Pubblica. Coordinamento per le politiche per la multiculturalità ed integrazione sociale. Rapporti con il Consiglio comunale.”

Ada Nasti, con le seguenti deleghe: “Bilancio e programmazione. Definizione delle politiche relative ad entrate, uscite, investimenti e mutui. Definizione delle politiche per laprogrammazione e l’acquisizione di beni e servizi. Indirizzo e controllo sugli aspetti economico-finanziari delle società partecipate e dell’Azienda speciale. Controllo di gestione. Politiche relative ai tributi locali. Attività amministrativa relativa al patrimonio immobiliare. Riorganizzazione degli uffici dell’apparato comunale/Patrimonio.”

Francesca Tesone, con le seguenti deleghe: “Ced. Reti informatiche e innovazioni digitali. Affari generali. Servizi elettorali, demografici e statistici. Istruzione e politiche educative. Servizi per l’infanzia. Asili nido e scuole materne. Mense scolastiche. Formazione”;

All’assessore Carnevale è stato inoltre conferito l’incarico di vicesindaco con tutti i poteri e le competenze stabilite dalla legge e dallo Statuto comunale.

Il sindaco Celentano ha mantenuto a sé le deleghe “Relazioni istituzionali, comunicazione e promozione della Città. Avvocatura comunale e Affari Legali. Politiche culturali e rapporti con Enti, Associazioni e Comitati culturali. Grandi eventi. Pari opportunità. Sanità. Polizia Locale e politiche per la sicurezza. Provvedimenti amministrativi di viabilità. Politiche per la promozione dell’Agricoltura”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.