Come ribadito più volte in sede pubblica e nelle dichiarazioni alla stampa, il 28 settembre la Lega si recherà con i suoi consiglieri a firmare la sfiducia a Coletta. E’ questo il senso della riunione che si è tenuta ieri tra i vertici della Lega e gli eletti del partito di Salvini a Latina.

«Abbiamo ribadito – spiegano i dirigenti della Lega – la nostra chiara intenzione di sfiduciare un sindaco che non ha né la maggioranza in Consiglio Comunale né la fiducia dei suoi concittadini. Per questo motivo mercoledì 28 settembre subito dopo la convocazione del primo consiglio comunale, con la proclamazione dei consiglieri e il giuramento del Sindaco, abbandoneremo l’aula e ci recheremo a firmare le nostre dimissioni per porre in atto la sfiducia a Coletta. Altre soluzione non sono praticabili».
A ribadire questo percorso anche la diretta facebook della Lega durante la festa di chiusura della campagna elettorale al 24mila baci di Latina, durante la quale il coordinatore regionale Claudio Durigon ha invitato tutti i consiglieri comunali eletti nel partito di Salvini a salire sul palco per ribadire ancora una volta pubblicamente davanti ad oltre duemila persone, militanti e ai cittadini di Latina, l’intenzione di sfiduciare al più presto Coletta e voltare finalmente pagina a Latina con un’amministrazione che dia certezze e fiducia a tutta la città.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.