Lunedì triste,senza sole,senza governo, mentre i partiti preparano l’artiglieria pesante.

86

Oggi il sole non c’è.La torre comunale è avvolta in una nebbiolina. In piazza del Popolo non si vedono più i Di Giorgi, i Di Rubbo i Fabio Benvenuti. Intravediamo Francesca Reggiani,sempre più magra, mentre corre, con il suo immancabile borsello,verso il palazzo per imbastire un nuovo comunicato. Coletta arriva a piedi, defilato e pensa a Pizzarotti e al sindaco di Napoli.Sarà della partita?
Enrico Tiero sorride e già programma l’ennesima candidatura.Calandrini è pensieroso.Potrebbe ricandidarsi, ma stavolta da Giorgia Meloni pretenderà più garanzie. Sesa Amici dai colli di Suso scende in pianura e si precipita a Roma. Il momento è serio.E’ un lunedì senza governo. Ieri sera è accaduto l’irreparabile. Salvini è stato più furbo, ha diretto i giochi..Di Maio è nel panico.Nei cinque stelle cominciano le crepe e perciò alzano il tiro con DI Battista che torna centrale.
Mattarella si è opposto perché ha capito che volevano uscire fuori dall’Euro. Una inaccettabile sfida.Una verità che hanno nascosto, ma che il Capo dello Stato aveva già compreso.Sarebbe stato pesante per i risparmiatori e per tutta l’Europa.Una guerra senza fine.
Ora tutto si è ingarbugliato, ma i partiti preparano l’artiglieria pesante.
La lega è più pronta il vento è favorevole al partito del nord che Salvini è riuscito a far crescere anche al centro e al sud.I grillini sono in difficoltà, gli altri cercano di riorganizzarsi.
FI spera ancora in Silvio. Fazzone appare tranquillo.Lui, nella sua Fondi, è sempre blindato.Intanto il lago di Fogliano diventa verde come Salivini e anticipa un’estate che sarà caldissima.. C’è chi pronostica il voto addirittura per il 9 settembre e chi per il 7 ottobre.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.