Marciana Marina esclusa dalla Bandiera Blu 2024, la sindaca Allori: “Sono sconcertata, esigiamo delle spiegazioni”

Un ritardo di due giorni nell'invio delle analisi delle acque è l'unica spiegazione al momento plausibile. Resta la bandiera per il Porto

201
Borgo al Cotone, parte antica del paese

MARCIANA MARINA – L’odierna esclusione delle spiagge di Marciana Marina dal prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu 2024, assegnato annualmente dalla Fondazione FEE Italia ETS, ha suscitato sorpresa e interrogativi nell’amministrazione locale. Il sindaco Gabriella Allori, raggiunta telefonicamente, è apparsa visibilmente sconcertata dalla notizia, esprimendo la volontà di comprendere le motivazioni precise di questa decisione.

All’interno del nostro comune, composto da circa 1800 abitanti, abbiamo dedicato sforzi considerevoli e risorse per garantire standard qualitativi elevati in termini di servizi e sostenibilità ambientale sulle nostre spiagge, per rientrare dei parametri abbiamo esternalizzato il servizio per l’ottenimento della Bandiera Blu”, ha dichiarato il sindaco Allori. Tuttavia, la mancata inclusione nella lista delle località premiate ha generato perplessità e delusione, non solo a livello locale ma anche a livello nazionale, data la rinomanza di Marciana Marina come perla dell’Elba e ambita meta turistica nella parte occidentale dell’isola.

È fondamentale per noi comprendere le ragioni di questa esclusione e ottenere chiarimenti in merito”, ha sottolineato il sindaco: “L’amministrazione auspica di ricevere spiegazioni dettagliate che possano contribuire a individuare eventuali criticità e migliorare ulteriormente i servizi offerti ai cittadini e ai visitatori“.

Al momento, il Comune di Marciana Marina sta attendendo un report dettagliato, nel frattempo è stata inviata una nota alla Fondazione per avere delucidazioni:

“La sottoscritta Allori Gabriella, Sindaco del Comune di Marciana Marina, con la presente inoltra formale richiesta di chiarimenti riguardo l’esclusione del comune summenzionato dalla conferma della Bandiera Blu 2024. Occorre premettere che la prima Bandiera è stata concessa nel 2010 per l’approdo turistico, nel 2014 è arrivata la seconda per la Spiaggia della Fenicia. Dal 2021 in poi le bandiere sono diventate quattro andando ad includere ulteriori due spiagge, quella davanti al paese e quella in località Redinoce.

E’ evidente che un piccolo comune come questo (1800 abitanti circa), il più piccolo della Toscana, negli anni ha cercato di ottemperare a quanto previsto per rispondere in maniera puntuale ai requisiti ed alle richieste di codesto spettabile organismo, sia dal punto di vista delle politiche ambientali sia dal punto di vista delle infrastrutture e/o interventi di efficientamento energetico, vedasi l’attivazione del percorso delle Cer. Abbiamo dimostrato sensibilità e attenzione verso i diversamente abili con migliorie e progetti di abbattimento delle barriere architettoniche. Tutto questo probabilmente andrebbe considerato, proprio in funzione del territorio e della sua vivibilità. Riteniamo di aver prodotto ogni anno del
materiale valido, facendo anche sforzi notevoli viste le dimensioni e le capacità economiche dell’Ente e francamente l’esclusione ci lascia una profonda amarezza. Non voglio pensare che sia stato determinante per l’esclusione l’invio in ritardo di due giorni dell’integrazione richiesta circa le analisi delle acque; in effetti tale richiesta è pervenuta via Pec al Comune il giorno 26 gennaio venerdì e poiché tali analisi vengono effettuate da Asa s.p.a. non è stato semplice trovare il referente, da qui il ritardo di due giorni per l’invio, effettuato con Pec il 31 gennaio mattina, non appena abbiamo ricevuto l’integrazione dall’azienda citata. Non voglio credere che il ritardo di due giorni, e sottolineo due, abbia rigidamente pregiudicato un attività, peraltro gestita esternamente al Comune per ovvi motivi di carenze di organico vista la dimensione del Comune stesso, e se così fosse me ne rammarico ulteriormente.

Concludo chiedendo cortesemente di essere informata circa le motivazioni di tale esclusione e mi auguro quanto prima di ricevere un riscontro, ritenendo peraltro che sarebbe opportuno informare gli esclusi con altra modalità e non attraverso un articolo di giornale. Attendo fiduciosa e nell’occasione saluto cordialmente”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.