Mercoledì a Latina la presentazione del libro di Dante Taddia “Andavamo tutti alla Caletta”

66

MERCOLEDI’ 29 MARZO verrà presentato a Latina, alle 17.30, nella sala conferenze della Casa del Combattente in Piazza San Marco il nuovo libro di Dante Taddia “Andavamo tutti alla Caletta”, dedicato a un luogo simbolo della sua amata isola di Ponza. La Caletta del Porto è un posto amato dagli isolani, intere generazioni di ponzesi hanno trascorso momenti stupendi in quel lembo, l’autore propone racconti davvero invitanti. La serata vedrà Taddia parlare della genesi e delle caratteristiche dell’opera, insieme ad amici innamorati di Ponza, della sua cultura, delle tradizioni. Dante Taddia è nato a Roma. Fin dal liceo coltiva la passione per la musica e suona come professionista in vari locali dlla Penisola: quest’attività lo porta a Ponza negli anni ’60, nel night club La Bussola. Si laurea in geologia alla Sapienza di Roma: il suo lavoro lo vede impegnato in grandi progetti come opere stradali, dighe, porti, aeroporti, in numerosi Paesi dell’Africa. “Andavamo tutti alla Caletta” è la sua terza pubblicazione, dopo “La Repubblica partenopea a Ponza. Cronaca locale del 1799: Luigi Verneau” del 2005, a metà strada tra saggio storico e romanzo; il romanzo “L’Americana. Andrea Doria-Santa Lucia-Titanic. Tre navi una storia” del 2009. Dante continua a scrivere poesie, racconti, saggi storici, commedie, romanzi, e relazioni tecniche.

1


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteInaugurata al Museo Cambellotti la mostra curata dal MAD ” Una Rete Contro la Violenza “
Articolo successivoPontinia. Massiccia affluenza di pubblico al MAP per la Giornata internazionale per la eliminazione della violenza sulle donne
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.