Michael Schumacher e le abbondanti mozzarelle dell’Agro Pontino in partenza da Ciampino

99

Durante la consegna a Roma del premio Mecenate dello Sport a Piero Ferrari da parte della Fondazione Varaldo Di Pietro si è parlato di Michael Schumacher, uno dei più grandi piloti di tutti i tempi. Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha ricordato un simpatico episodio che riguarda il campione tedesco. Nel 2005 si è disputata allo stadio Francioni di Latina una partita di beneficenza tra rappresentativa piloti e cantanti italiani. Malago’ ospito’ tre giorni Schumacher nella sua villa di Sabaudia dove gli fecero assaggiare la mozzarella di bufala pontina. Michael se ne innamorò tanto da fare in modo che alla partenza da Ciampino del suo jet privato arrivassero 20 kg di mozzarelle appositamente protette per il viaggio. Malagò gli disse sherzando ma non troppo: “Guarda che una quantità così elevata puo’ fare male, stai attento”. Il campione di Formula uno sorrise bonariamente ma non rinuncio’ a portare in Germania quel prodotto che lo aveva impressionato per bonta’. E’una delle specialità tra le più buone e d’eccellenza della gastronomia non solo pontina e laziale ma anche nazionale.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedentePrima di campionato con la Latina Basket Benacquista Assicurazioni che riceve la Scaligera Verona
Articolo successivoElezioni Latina: oggi il leader della Lega Matteo Salvini in Piazza Dante
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.