LATINA – Ieri sera i poliziotti della squadra Mobile della questura di Latina hanno arrestato un uomo, residente nel capoluogo pontino, per stalking e tentata estorsione ai danni della suocera.

L’intervento degli agenti è scattato su segnalazione dalla vittima, che ha riferito agli investigatori di aver subito vessazione e minacce da parte del genero, intensificatesi a partire dal mese di giugno. La donna ha dichiarato che già da un po’ di mesi aiutava economicamente l’uomo, senza un lavoro stabile, corrispondendogli una somma di circa 500 euro al mese, ma che di recente le richieste di denaro erano diventate più insistenti e violente

. Gli ultimi episodi di lunedì e ieri, quando la donna avrebbe ricevuto numerosi tentativi di chiamata da parte del genero: una di queste chiamate, registrata dalla vittima e consegnate agli investigatori della Mobile, ha consentito di accertare la richiesta di 13 mila euro per l’acquisto di un’autovettura, che la vittima avrebbe dovuto corrispondergli sotto minaccia di morte.

I poliziotti della Squadra Mobile, alla luce delle risultanze emerse attraverso l’analisi del dispositivo elettronico e delle registrazioni prodotte dalla vittima, nella serata di ieri hanno arrestato l’uomo in flagranza differita – ai sensi della Legge detta “Roccella” del novembre 2023 – prelevandolo presso la sua abitazione, poi condotto presso il carcere di Latina su disposizione del pm di turno, in attesa del giudizio di convalida.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.