Palazzo ” M ” KulturKampft per Latina

71

Ad evitare il rischio di una velleitaria o risile pretesa sul versante del buon senso o fattualità circa lo slogan <Latina capitale della cultura> suggerirei umilmente di attivarsi come cittadini per costituire un <comitato civico>all’insegna della richiesta-proposta di restituire lo storico Palazzo M alla destinazione originaria idest Palazzo degli Studi cui auspico si premurino di rivolgere la dovuta attenzione i nostri politici-amministratori locali di prima o subalterna autorevolezza e/o competenza(!) Oltre a un impegno e segnale culturale la cosa implicherebbe non solo un atto politicamente corretto bensì anche la consapevolezza del valore storicamente identitario di un bene culturale-architettonico, un edificio d’epoca miracolosamente sopravvissuto ai criminosi abbattimenti della favolosa Casa del Contadino e della “poetica” scala delle Poste soppiantate rispettivamente da un mostruoso grattacielo e da un insultante cubo cementizio, dunque, si salderebbe un debito creatosi con i detti scempi a beneficio della comunità in una città peraltro che a tutt’oggi rincorre ancora la piena affermazione o assoluta “convalida” della sua autentica identità visto e considerato il valore reale e simbolico di detto edificio, ovviamente, con buona pace del duce e la sua infelice memoria, piaccia o no, con la M maiuscola prego! Pertanto si fa appello agli organismi politici ed istituzionali affinché rivolgano l’attenzione a un aspetto non secondario e sul piano architettonico-urbanistico e su quello di una conclamata funzionalità (sede universitaria, centro studi, laboratorio di ricerca e affini). Nota a margine. Il termine tedesco come i più sapranno significa “lotta per la cultura” -lotta dura e tremenda durante il nazismo-, cultura emblema di civiltà e libertà, mezzo necessario e mai sufficientemente impiegato per uscire da quello “stato di minorità” di cui Kant nel suo illuminante manifesto: “Risposta alla domanda: che cos’è l’Illuminismo”? una luce, un rischiaramento della mente appunto che contrasta l’ignoranza cioè il buio insomma l’intelligenza e l’anelito alla libertà di pensiero e di parola. Del resto i tempi che stiamo vivendo di giorno in giorno ci riservano certe “buio-ate” da inorridire…che dire di quel Salvini? Salvognuno! Certo è che a fronte delle orbite della Giorgia costui è davvero monoculare, im-becille (lat. in-baculum= senza bastone perciò malfermo lui in capo!) cioè un Ciclope pertanto farebbe bene a ritirarsi in una grotta vivaddio! Ebbene lei, la Giorgia….dicasi quel che si vuole sempre desta lesta e “destra” è e sarà perciò tiene banco, dunque, come la canzone ad ogni ora del giorno noi cantiam… “Giorgia on my mind” !
P.S. Gli uffici della Finanza non potrebbero allogarsi nei locali imbocco della Pontina ? Precedentemente ho supposto la ex Banca d’Italia mi dicono essere i mq insufficienti.
gimaul)


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.