Pallanuoto, Waterpolis Anzio si misura sulla Roma conquista una importante affermazione

61

Anzio Waterpolis
vittoria di cuore!!
Roma Nuoto-Anzio Waterpolis 10-11 (3-4)(3-2)(2-3)(2-2)
ROMA Nuoto
De Michelis, Ciotti (2), Di Santo (1), Faraglia F (1+1R), Faraglia P, Tartaro, De Robertis, Vocina (1), Boezi, Calic (1), Spione (2), Graglia (1), Maizzani. All. Tafuro
ANZIO Wp: Antonini, Siani, Gandini (2), Di Rocco (2), Giorgetti (1R), Grossi (1), Cunko, Mironov (2), Lapenna (3), Agostini, Casasola, Presciutti, Leoni. All.Tofani
Arbitri: sigg.Pinato e Rotondano
Andamento partita: 0-1/ 1-1/ 1-3/ 2-3/ 3-3/ 3-5/ 6-5/ 6-6/ 8-6/ 8-9/ 10-9/ 10-11
Superiorità numerica: Roma Nuoto 4/6 + 1/1R; Anzio 4/10 + 1/1R
Derbissimo laziale di grande importanza per la classifica. La rinnovata formula in restyling prodotta dalla FIN ad inizio anno difatti, prevede un girone separato per le squadre posizionate in classifica dal settimo al quattordicesimo posto a fine girone di andata, mantenendo i punti cumulati nella prima sessione. Pertanto ogni partita costituirà “battaglia” open a qualsiasi risultato, visto l’equilibrio di valori. Questa la sintetica premessa con le quale le due squadre entrano in acqua nella storica piscina dei mosaici romana. L’Anzio proviene da un importante pareggio esterno in Liguria con il Quinto, la Roma dalla sconfitta siciliana di Catania. Anzio in acqua con un inedito Antonini tra i pali (Vassallo non disponibile al momento), a difendere Mironov, sulla fascia dx, il mancino Cunko e Giorgetti, dalla parte buona (sx), Gandini e Di Rocco. Suo due metri capitan Lapenna. Bum bum e subito i due centroboa d’autore vanno in rete. Prima Lapenna poi Spione, e Lapenna si ripete sempre su assist di Giorgetti. Gandini di precisione crea il doppio vantaggio che Calic dai 5 metri riduce. Grossi in superiorità cristallizza il parziale del primo quarto. Il secondo tempo parla romano con la squadra di Tafuro che “azzecca” tre superiorità numeriche consecutive ribaltando il parziale, ma un generosissimo Lapenna ristabilisce la parità. Nel terzo quarto il vento soffia a favore dell’Anzio che gestisce bene le proprie superiorità e prima con Mironov ed in finale con Lapenna. Il quarto tempo e da grande pathos con capovolgimenti di fronte continuo, e squadre che giocano più di cuore che di testa. Roma sopra di 1 a poco meno di due minuti dal termine con Ciotti e Spione in gol, poi prima Di Rocco trova quadrella sul palo opposto con tiro da posizione defilata, poi e’ lo zar russo Mironov a a 55 secondi dal termine a regalare la vittoria ai boys di Tofani. Punti pesanti per l’Anzio per uscire fuori dalla zona playout. Ora il futuro e’ un po’ più roseo.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteNono successo consecutivo di New Basket Time Latina nel campionato di serie C Silver
Articolo successivoAmarcord, Vittorio Cavalcanti è passato da cesti al compito di fare pagare le tasse ai latinensi
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.