Creatività, bisogni e idee. Tante. Un insieme di sogni messi nero su bianco con la realizzazione di disegni o descrizioni per cambiare gli spazi urbani e renderli come vorrebbero i giovani.
Un concorso al quale, visto il Protocollo d’intesa siglato tra il Soroptimist International Italia e il Ministero della Pubblica Istruzione, sono stati invitati a partecipare i ragazzi del territorio, per analizzare la propria realtà cittadina e proporla alle istituzioni locali. Idee di interventi, dunque, per una città più a misura delle nuove generazioni.

Questo l’obiettivo del concorso “Ri-Generazione Città Giovane”, organizzato in provincia dal gruppo Latina di Soroptimist, al quale hanno partecipato numerose scuole, tra cui l’Istituto Giulio Cesare di Sabaudia. Gli studenti della professoressa Carelli, insegnante di riferimento del progetto, hanno presentato due bellissime idee. Due ‘sogni’ che il Comune di Sabaudia sta già realizzando, a loro insaputa, per destagionalizzare la nostra meravigliosa città e farla diventare attrattiva proprio per loro che sono il futuro. Sport, cultura, cinema e teatro sono ciò che sognano per Sabaudia i ragazzi dell’Istituto Giulio Cesare e che l’Amministrazione Mosca a breve trasformerà in realità.

“Sabaudia: tra Sport e Cultura” e “Un Futuro Green per Sabaudia”. Questi i titoli dei progetti dei giovani sabaudiani. Il primo per loro ormai non è più un sogno, perché nelle scorse settimane sono stati acquistati i campi da tennis e ora si dovrà pensare ai lavori di riqualificazione di tutta l’area Le Querce. Anche l’altro sogno è quasi del tutto realizzato. Le piste ciclabili sono in fase di realizzazione e il cinema Augustus, al centro della Piazza, è in fase di acquisto.

“Invito in Comune la professoressa Carelli e la dirigente Zannella, insieme agli studenti, per illustrare i progetti che stiano portando avanti con il massimo impegno, per rendere Sabaudia migliore e a misura delle nuove generazioni. Sono convinto e lo dico con estrema franchezza – ha commentato il sindaco Mosca, alla presenza dell’assessore alla Sanità e Pari Opportunità, Annamaria Maracchioni -, che i giovani sono il futuro e meritano tutta la nostra attenzione. Ringrazio l’Istituto Giulio Cesare per tutti i suggerimenti. Abbiamo assunto molte iniziative in termini di concretezza. Vi anticipo che un bene confiscato alla mafia, a breve, verrà trasformato nella “Biblioteca della Legalità” in un contesto unitario che vede come capofila anche l’Associazione Libera. È un’infrastruttura al centro della città e mi auguro che possa costituire un punto di riferimento per voi ragazzi. Anche su questa nostra iniziativa sono graditi suggerimenti, perché tutto ciò che arriva dagli utenti, migliora il progetto”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAntimafia, Procaccini (FdI): “Buon lavoro alla Presidente Colosimo, partire dal ricordo di Falcone”
Articolo successivoAmministrative- Giovedi ore 19 ultimo confronto pubblico Principi-Caporaso. La cittadinanza è invitata