Tra i 382 nuovi casi covid in provincia segnalati ieri nel bollettino ufficiale della Asl, 4 sono riferiti al comprensorio di Roccagorga.

Tutti provenienti da contatti familiari o amicali già conosciuti. Le condizioni degli attuali contagiati non destano allarme. La stragrande maggioranza di essi infatti è trattata a domicilio: solo due persone hanno avuto bisogno del ricovero ospedaliero pur manifestando condizioni non preoccupanti.

In sintesi, come dice il sindaco Nancy Piccaro, “una situazione delicata che deve farci capire quanto i nostri comportamenti debbano essere adeguati”.

Altro tema importante è il mondo della scuola, “ma – aggiunge il primo cittadino – rassicuriamo tutti in quanto i casi di positività al tampone rapido in alcune classi non sono stati confermati, fortunatamente, dal tampone molecolare: purtroppo in inverno la circolazione di virus influenzali o parainfluenzali può determinare false positività nei tamponi rapidi. Pertanto le classi che erano state poste in contumacia cautelativa possono rientrare a scuola in tutta tranquillità ed in pieno accordo con la Asl”.

“La scuola – osserva Piccaro – è un luogo sicuro e l’impegno che è stato messo in campo per garantire al massimo la sicurezza è stato grande. Raccomandiamo lo stesso impegno in tutti i contesti di vita ed anche nelle fasi di accompagnamento a scuola dei ragazzi e bambini”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.