Sabaudia/San Felice Circeo. L’eco della musica di Alessio Pagliaroli e delle Passeggiate Poetiche nel Parco emoziona anche la Spagna

215

Nate nel 2010, da un’idea dell’Associazione Culturale Exotique, fatta propria e coltivata dall’Ente Parco Nazionale del Circeo per divulgare il valore e la tutela del Parco, le Passeggiate Poetiche hanno riscosso negli anni l’atteso e il meritato successo.

Non semplici visite guidate lungo itinerari pur d’incontenibile bellezza paesaggistica, ma un mix di musica ed arti performative che genera ed alimenta un coinvolgente contatto multisensoriale con la natura. E sotto l’impulso di questa prerogativa esclusiva, “passeggiando passeggiando”, l’eco delle Passeggiate si è spinto fino alla redazione di DJ Mag Spagna il magazine-cult del club culture mondiale con sedi ovunque nel mondo.

“Galeotta” fu la tappa dello scorso 25 ottobre 2020 sul canale dell’antico porto romano a Torre Paola, dove i partecipanti alla fine di un percorso che li portò dalla cima del Promontorio alla Spiaggia di Torre Paola, attraversando la Foresta del Quarto Freddo, si ritrovarono nel bel mezzo del concerto di DROWN aka Alessio Pagliaroli featuring Anna Caragnano.

In alto la maestà del Circeo, di sotto la duna litoranea più estesa d’Italia battuta dal mare in tempesta, raccordate ed esaltate dalla musica incisivamente adeguata di Drown: un magic moment dalle mille struggenti emozioni.

E proprio quelle suggestioni forti, emanate a fiotti continui dal contesto, ma anche la singolarità dell’iniziativa, hanno colpito l’attenzione del prestigioso network spagnolo che all’evento ha dedicato un ampio servizio on line pubblicato il 7 dicembre scorso sulla nota webzine.

“E’ stato effettivamente uno degli appuntamenti più significativi tra gli 8 susseguitesi dal 26 agosto allo scorso 20 dicembre, che ha portato molte persone tra grandi e piccoli, seppur in numero contingentato dalle normative anti-covid, alla scoperta degli ambienti del Parco Nazionale del Circeo – dicono al Parco -. Dalla Foresta del Promontorio, alle Zone Umide dei 4 laghi costieri, alla Selva di Circe, la Foresta di Pianura più estesa d’Italia, fino all’avventuroso e suggestivo sentiero che conduce al Picco di Circe, la vetta del Monte Circeo a quota 541 metri sul livello del mare. Ma dobbiamo riconoscere che l’atmosfera che si respirava quella domenica 25 ottobre sulla Spiaggia di Torre Paola è stata emblematica di come si possa coniugare Arte e Natura, e come siano benefiche le ore che trascorriamo a contatto con l’Ambiente e con le nostre emozioni più intime”.

“Indicativo, inoltre, il fatto che il protagonista di quella Passeggiata Poetica fosse Alessio Pagliaroli, nato e cresciuto nel cuore del nostro Parco, capace con la sua musica di conquistarsi uno spazio nel mondo. La dice lunga su come un territorio possa esprimere tutte le sue risorse, ambientali ed umane, nel modo migliore possibile, ‘semplicemente’ condividendo luoghi, esperienze e visioni che sappiano guardare oltre.

Questo è lo spirito caratterizzante delle Passeggiate Poetiche che torneranno presto a promuovere l’immensa biodiversità del Parco Nazionale del Circeo con i prossimi 6 imperdibili appuntamenti in programma, che ci auguriamo di potervi comunicare quanto prima rispettando tutte le normative anti-covid previste”, la riflessione finale dell’Ente Parco Nazionale del Circeo.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.