Scompenso cardiaco, prevenzione e cura sul territorio con l’aiuto della telemedicina

73

L’ASL di Latina è all’avanguardia per quanto riguarda la prevenzione e cura dell’infarto miocardico  ( L’azienda pontina è la prima in Italia), ma lo stesso non si può dire per lo scompenso cardiaco, per questo occorre recuperare il tempo perduto e la telemedicina aiuta a seguire i pazienti a domicilio. L’obiettivo è trattare i pazienti secondo le evidenze scientifiche, ricercando la diagnosi precoce, accompagnando il paziente in tutte le fasi del percorso, ha sottolineato il direttore generale dell’ASL ,Silvia Cavalli.

La vita dell’uomo si è allungata di 11 anni, rispetto al passato. In media l’uomo arriva a 80 anni, la donna a 83.

Ma dopo 100 anni non sono diminuite le vittime per  gli scompensi cardiaci e questo, ha sottolineato il prof  Francesco Versaci,primario del reparto di cardiologia dell’ospedale Goretti,   ci deve far riflettere. 2 milioni di persone sono colpite per scompensi cardiologici ed è la prima causa di morte ( 100 mila all’anno ) . Ecco perchè il programma dell’ASL di Latina, che amplia la sanità di prossimità, per stare più vicina alla gente, al territorio, è importante per sviluppare la prevenzione con controlli mirati e puntuali. Solo così si potranno ottenere risultati più positivi, più concreti. E per questo è stato anche messo a disposizione un camper che girerà varie città per lo screening. Tante le persone che hanno deciso di sottoporsi al controllo per combattere lo scompenso cardiaco.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.