Sgomberato un edificio sugli Scali delle Macine, denunciate 6 persone per occupazione abusiva

Lo sgombero è avvenuto per motivi di sicurezza

110
La polizia durante lo sgombero

LIVORNO – Stamani alle ore 8.30 la Polizia Municipale ha dato esecuzione ad una ordinanza contingibile e urgente di sgombero di edificio, per inagibilità e pericolosità strutturale.

Sei agenti del Nucleo Operativo Sicurezza Urbana, coordinati dall’Ispettore Fabio Cerini, hanno trovato all’interno di un edificio sugli scali delle Macine  sei persone (una donna e cinque uomini), di cui tre stranieri e tre cittadini comunitari.

Gli agenti della Municipale durante lo sgombero

Le sei persone sono state identificate e denunciati per occupazione abusiva di edificio pubblico ex art. 633 – 639 bis c.p. Due di loro sono stati portati al gabinetto di polizia scientifica per il foto segnalamento in quanto privi di documenti.
Alla fine l’immobile è stato messo in sicurezza, e il personale dell’ufficio Manutenzioni del Comune ha provveduto a murare l’ingresso dell’immobile.

La cucina improvvisata nell’immobile occupato

“Tutta l’operazione si è svolta senza alcun incidente e l’edificio è stato sgomberato dagli occupanti abusivi”, dichiara il Comandante della Polizia Annalisa Maritan, specificando che “nei giorni passati è stata svolta da parte della nostra Polizia Municipale un’attenta attività di osservazione dei luoghi per consentirci di intervenire oggi in sicurezza. L’intervento è frutto di una grande attività di squadra, abbiamo all’interno del nostro Comando un gabinetto di polizia scientifica per il foto segnalamento che ci consente una maggiore professionalità ed operatività”.

“Un intervento che va a ristabilire una situazione di sicurezza in un contesto molto delicato- aggiunge l’assessore al Sociale Andrea Raspanti– sul quale l’Amministrazione comunale sta elaborando progetti di ri-funzionalizzazione per rispondere alla forte tensione abitativa che caratterizza il territorio”.

Una camera dell’immobile occupato

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.