Strage di Viareggio, omicidi colposi prescritti e processo da rifare

Lo ha deciso la Cassazione, annullando la sentenza della corte d'Appello

73
Foto da Corriere della Sera

Prescrizione per gli omicidi colposi, e processo da rifare. Lo ha deciso la corte di Cassazione, che ha rinviato alla Corte d’Appello di Firenze il processo per la strage di Viareggio del 29 giugno 2009.

“Grave che non sia stata riconosciuta l’aggravante della violazione delle norme di sicurezza sul lavoro, poiché questo ha portato alla prescrizione degli omicidi colposi. Gran parte del processo è da rifare” dichiarano gli avvocati delle famiglie delle vittime.

Resta in piedi la sola accusa di disastro ferroviario colposo.

La sentenza annulla dunque quella di Appello del 2019, che aveva condannato l’ex amministratore delegato di RFI e Ferrovie dello Stato Mauro Moretti a 7 anni di reclusione, l’ex amministratore delegato di RFI  Michele Mario Elia e l’ex amministratore delegato di Trenitalia Vincenzo Soprano a 6 anni ciascuno.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.