Toscana Promozione: Bugetti, turismo non sia solo spot

Il direttore Francesco Tapinassi: “Lo sforzo è far conoscere e riconoscere il brand Toscana”

31

FIRENZE – Potenziamento dell’offerta turistica per promuovere in modo nuovo e con prodotti competitivi il brand Toscana con un piano che nasce da un metodo di lavoro condiviso e porta ad un’unica visione strategica regionale. Questa in sintesi la filosofia di Toscana Promozione Turistica, espressa dal direttore Francesco Tapinassi che ha ospitato questa mattina a Villa Fabbricotti, la commissione regionale Sviluppo economico e rurale, con la presidente Ilaria Bugetti (Pd), il vicepresidente Vittorio Fantozzi (FdI), i consiglieri Mario Puppa (Pd) e Andrea Pieroni (Pd).

 

“La visita – ha commentato la presidente Bugetti – è stata utile per fare un approfondimento sul lavoro dell’Agenzia, soprattutto in questo momento di post pandemia, per venire in contatto con il personale e conoscere le varie competenze che lavorano per rendere la Toscana attraente sul territorio nazionale e internazionale”. “Occorre una Toscana – continua Bugetti – che si sappia proporre non solo con spot, ma anche con contenuti di storia e tradizione, come un itinerario tra le nostre bellezze che spaziano dalla gastronomia all’ambiente e soprattutto con l’accoglienza e il marchio della vena toscana dei suoi abitanti”.

 

Il direttore Tapinassi ha fatto presente che la Toscana continua a investire sul turismo come “elemento di ripresa economica attraverso un lavoro di promozione e di organizzazione del sistema secondo la nuova governance ‘TuscanyTogether’ che consente all’agenzia di svolgere il proprio ruolo tecnico di programmazione della promozione, coordinando gli attori pubblici e privati della filiera dell’offerta. Grazie alla selezione dei mercati, delle aree di prodotto e delle specifiche azioni di marketing, si vuole arrivare ad una specializzazione promozionale che permetta alla Toscana di rafforzare la propria competitività, in sintonia con le esigenze delle destinazioni e degli operatori turistici”. “Il nostro sforzo – ha aggiunto – è quello di far conoscere e riconoscere il brand Toscana”.

Il piano di promozione 2022 si connota per una speciale capacità di adattamento al mutare delle situazioni nazionali e internazionali e si struttura confermando i 7 grandi temi motivazionali della campagna 2021: disconnessione e ricarica in natura; living culture: cultura, eventi e creatività; city quitting: ritorno ai borghi e alla vita autentica; al mare in Toscana; le città d’arte; new wellness, relax e rigenerazione; smart working & long-stay, diffusi online da Fondazione Sistema Toscana. Inoltre sono stati individuati alcuni progetti specifici su cui sono costruite campagne di promozione mirate: il wedding, i cammini, il lusso, il golf (anno fondamentale per il nostro paese con due grandi manifestazioni sportive e fieristiche che si terranno nel Lazio), Etruschi e siti Unesco (grazie anche al bando del Ministero delle Cultura), il turismo scolastico, la camperistica, il turismo dei bus, e primo tra tutti il rilancio del turismo enogastronomico grazie a Vetrina Toscana. Tapinassi ha ricordato che all’interno di queste aree motivazionali i 28 ambiti territoriali avevano individuato, nel 2021, 56 prodotti turistici e ha ricordato che il piano operativo 2022 utilizza come base la campagna “Toscana, Rinascimento senza fine. Prosegue, inoltre, il lavoro di “Vetrina Toscana”, in collaborazione con il settore agricoltura e il sistema camerale, per la valorizzazione della rete delle imprese che offrono esperienze legate al gusto con specifiche azioni di promozione e conoscenza delle eccellenze agroalimentari della regione, sia in Italia che nei paesi target del piano 2022.

Tapinassi ha parlato dell’importanza dell’Osservatorio turistico digitale regionale per migliorare la conoscenza del fenomeno turistico. Ha infine, ricordato, Tra gli appuntamenti più importanti il direttore ha ricordato la prossima edizione del Buy Tuscany che si terrà a Livorno il 29 e 30 settembre mentre tra le iniziative innovative, dopo l’Atlante dei cammini toscani, quello del bike con 18mila chilometri di strade per bici mappati per ogni esigenza e i viaggi per le donne, fatti su misura per il gentil sesso.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.