Traffico illecito di componentistica scooter verso l’Africa, arrestato un senegalese residente in Italia

117

LIVORNO – I militari del Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale e la Transizione Ecologica di Grosseto unitamente ai funzionari della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Livorno, a seguito di un’approfondita analisi di un carico destinato in Senegal, hanno sottoposto a sequestro circa 8 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi. Il carico risultava registrato come “motori scooter, accessori e parti di ricambio”, ma era in realtà composto da 49 motocicli, evidentemente fuori uso e non funzionanti, accatastati all’interno del container.

I motocicli, tutti provenienti dal circuito della rottamazione, risultavano ancora completi di tutte le parti, comprese quelle attinenti alla sicurezza dei mezzi, quali freni, dischi, sospensioni, ammortizzatori e telai. Il commercio delle parti sulla sicurezza dei veicoli è consentito unicamente ai soggetti iscritti alle imprese esercenti attività di autoriparazione.

L’esportatore, un cittadino senegalese residente in Italia, è stato denunciato per il reato di traffico illecito di rifiuti speciali pericolosi.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.