ARTENA – Una vera e propria tragedia quella verificatasi alle porte di Roma, ad Artena, dove nella notte tra sabato e domenica scorsa i genitori di un bimbo di appena 2 mesi hanno allarmato i soccorsi che, una volta sul posto, nonostante il disperato tentativo di rianimazione, non hanno potuto fare nulla per salvare il neonato, morto in culla.

Nonostante l’arrivo dell’ambulanza i soccorritori, chiamati in piena notte dalla mamma e dal papà una volta compreso che il piccolo non stava bene, non hanno potuto far nulla per tenere in vita il bimbo.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della compagnia Roma Colleferro. Senza segni di violenza sul corpo, l’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia per chiarire le cause della morte.

Secondo gli inquirenti, il decesso potrebbe essere legato alla cosiddetta “morte in culla”, la SIDS (dall’inglese Sudden Infant Death Syndrome), ovvero la morte improvvisa e inspiegabile di un bambino al di sotto dell’anno di età (è più frequente tra uno e cinque mesi di età e rappresenta una delle cause principali di morte nel primo anno di vita).


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteFalso allarme ad Aprilia: nessun corpo ritrovato nelle vasche di un caseificio
Articolo successivoCensi (Lega): «Latina città dello Sport: investiamo nelle strutture»