Un nuovo parco nascerà in via Firenze: polmone verde tra Corea e Shangai, i lavori al via prima dell’estate

Ci saranno alberi da frutto e ad alto fusto, arbusti e cespugli

39

LIVORNO – Un parco con 53 alberi ad alto fusto, anche da frutto (fichi, melograni, peri, meli…), 357 piante arbustive e 1033 piante cespugliose, sorgerà a breve in via Firenze, collegando i quartieri di Corea e Shangai.

Inserita nel “Progetto integrato per l’abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano” della Regione Toscana, l’opera è stato presentata questa mattina a Palazzo Comunale dalle assessore Giovanna Cepparello (Ambiente) e Silvia Viviani (Urbanistica e Verde) insieme ai tecnici (il Responsabile Unico del Procedimento Ing. Roberto Pandolfi e il progettista Arch. Fabrizio Mori).

“E’ un progetto pilota che va verso la forestazione urbana, al quale l’Amministrazione Comunale tiene molto – ha dichiarato l’assessora Cepparello – e che punta, da un lato a riqualificare un’area degradata dal punto di vista urbanistico (quella dove un tempo sorgeva la vecchia stazione del trenino, per un totale di circa 6000 mq), dall’altro, con una importante valenza ambientale, ad abbattere le emissioni inquinanti e climalteranti della zona e a favorire il ripopolamento dell’avifauna, grazie alla scelta di specie arboree in grado di attirare sia uccelli fruttivori che insettivori”.

I lavori, già affidati, partiranno a breve, prima dell’estate. I costi, 686 mila euro, saranno coperti interamente da un finanziamento statale (Contratto di Quartiere 2) per l’ammontare di 550 mila euro, e da un finanziamento regionale per 136 mila”. Oltre alla novità per Livorno del tipo di alberi che saranno piantati, significativa sarà la presenza nel parco di una vasca di accumulo delle acque piovane, che saranno riutilizzate per annaffiare, integrando l’impianto di irrigazione vero e proprio, articolato in tre moduli: irrigazione a goccia per alberature e siepi, irrigazione a pioggia per il prato, irrigazione di soccorso tramite idranti.

“Questo che presentiamo oggi– ha rilevato l’assessora Silvia Viviani – è solo una parte di un progetto ben più ampio, teso ad attrezzare e arredare la città con il verde, e che da straordinario deve diventare ordinario. A breve usciremo con il piano delle infrastrutture verdi urbane, che prevede 6 green ways, in grado di aumentare il verde o di collegarlo, così come il progetto che presentiamo oggi collega le aree verdi del parco Baden Powel a quello del parco di via Stenone”.

L’area oggetto di intervento, più precisamente, si affaccia longitudinalmente su via Firenze, quella che una volta era la Vecchia Aurelia e a sud è delimitata da via Marco Mastacchi, a nord da un complesso sportivo di quartiere con attrezzature dedicate alla pratica del calcio e ad ovest da varie proprietà tra le quali l’area del Cimitero della Congregazione Olandese-Alemanna e quella del supermercato Conad.

Panchine, giochi per bambini e lampioni arrederanno il parco, che sarà impostato a tema mare, con vialetti a forma di onda, e piazzette per il relax.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteMano nel tornio mentre lavora: atterra l’eliambulanza, operaio ricoverato d’urgenza a Roma perde un dito
Articolo successivoFerisce due agenti della Polizia Municipale durante la liberazione di un alloggio ERP occupato illegalmente: arrestato