Una giunta creata ad hoc direttamente dal sindaco può modificare la politica a Latina dopo il voto

143

A Latina si sta formando la nuova giunta comunale con sussurrati i primi nomi, le prime indicazioni, poche certezze. Ho stima della sindaca Matilde Celentano che in questo periodo sta ascoltando le forze politiche di centrodestra che hanno vinto le elezioni e propongono i loro adepti. Credo nel primato della politica sulla tecnocrazia, non vedo bene gli specialisti che, pur bravi, non sono spesso in grado di comprendere i bisogni della gente, essendo molto lontani. Sono favorevole da sempre alla cosiddetta “giunta del sindaco”, al di fuori dai partiti o organizzazioni politiche. Mi balza in mente la scelta fatta a Milano nel 2011 da Giuliano Pisapia (Sinistra Ecologia e Libertà di Nichi Vendola) che immediatamente nominò assessore al bilancio, al patrimonio, ai tributi, l’onorevole Bruno Tabacci. Si tratta del più democristiano dei democristiani, uno che sta al centro del centro. Oggi, nei contrasti sociali resi più acuti e spesso drammatici dalla situazione storica che si è venuta formando, le prospettive non sono rosee. A Latina occorrono delle scelte con significati lontani da ogni immobilismo, senza tecnicismi che hanno un valore puramente empirico.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteUna valida proposta per il trasporto pubblico a Latina arriva dalla capitale dell’Estonia Tallinn
Articolo successivoSi ubriaca fino quasi a svenire: minorenne pontina ricoverata in ospedale
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.