Viceispettore della Polizia Penitenziaria intercettava comunicazioni in cella, sospeso per 9 mesi

L'uomo è indagato

35

SAN GIMIGNANO – Un ispettore della Polizia penitenziaria è indagato per aver, nella primavera del 2021, intercettato alcune conversazioni telefoniche e verbali all’interno del carcere di San Gimignano. L’uomo adesso è indagato per abuso d’ufficio e intercettazione, impedimento o interruzione per abuso d’ufficio e intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche e altre comunicazioni e conversazioni.

Il viceispettore in questione è stato sospeso per nove mesi dal servizio.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.