Arresti domiciliari per ‘Citozza’, per Gip nessun pericolo di fuga

324

LATINA – Arresti domiciliari per Massimiliano Placidi, accusato di violenza sessuale su due ragazzini di 14 e 15 anni. Il gip Matilde Campoli, gli ha permesso di uscire dal carcere, per fare rientro a Cori, nella sua abitazione.
Secondo l’accusa corroborata dalla indagini svolte e delle testimonianze raccolte dai carabinieri, l’indagato, nel 1997 coinvolto e poi assolto per il duplice omicidio dei fidanzatini di Cori, lunedì scorso avrebbe palpeggiato un ragazzino di quasi 14 anni appena uscito dalla scuola media “Massari”, in via della Repubblica, e poi avrebbe fatto lo stesso con uno studente di 15 anni in piazza Signina. Per il gip Campoli, davanti al quale “Citozza” si è avvalso della facoltà di non rispondere, sussistono a carico del 48enne i gravi indizi di colpevolezza ma non vi sarebbe ragione per ritenere che il 48enne possa darsi alla fuga.
I difensori di Placidi, gli avvocati Domenico e Manuela Bianchi, stanno intanto valutando un ricorso al Riesame per chiedere la libertà per il loro assistito.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.