Il sindaco di Cisterna di Latina, Mauro Carturan, si è dimesso durante il consiglio comunale. Momenti di tensione politica, infatti, hanno caratterizzato l’assise, soprattutto nella parte riguardante il progetto di riqualificazione della ex Manifatture del Circeo con parco commerciale e naturalistico a ridosso della Pontina.

Nell’ambito della discussione, soprattutto alla luce di quanto dichiarato dal consigliere Del Prete, il sindaco ha tuonato: “Le dimissioni le ho date pubblicamente e hanno valore ufficialmente da oggi e sono valide, il 9 agosto deciderò se ritirarle o meno – ha affermato in assise -. Se poi avrete bisogno il 3 agosto di venire a votare affinché l’amministrazione non cada prima sarò a disposizione”. Poi ha lasciato l’aula.

Ora c’è il rischio che il comune venga commissariato se, dopo il 9, Carturan non ritirerà le dimissioni.

Una crisi politica che  cade in un momento particolare per il centro destra, che è alle prese con problemi di unità nelle elezioni di Fondi e Terracina,quell’unità auspicata dal senatore Calandrini dall’on Zicchieri,da Tiero, ma che la candidata a sindaco di Terracina, Tintari, non intravede, perché, proprio in un’intervista, ha affermato che sarà difficile una candidatura unitaria,”Indietro  non si torna” ha ammonito

Intanto il senatore Fazzone pare preoccupato a mantenere le posizioni di maggioranza, quasi assoluta, nella su Fondi, dove Lega e Fratelli d’Italia stentano a decollare.Se rimarrà intorno al 40 %, o poco più, FI vincerà al primo turno, se invece dovesse scendere intorno al 30/35%, allora si andrà al ballottaggio e a Fondi la musica cambierà.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.