FONDI – Confcommercio Lazio Sud e la città di Fondi uniti per fronteggiare la crisi, Di Lucia: “Riduzione della Tari e agevolazioni per il terziario: serve una mano dal Comune”. Nella mattinata odierna è andato in scena la riunione tra Confcommercio Lazio
Sud, e il Vice Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, gli Assessori alle Attività produttive Giorgia Salemme e al Bilancio Daniela
De Bonis.

Per Confcommercio Lazio Sud Fondi era presente il presidente Enzo Di Lucia, che ha voluto mettere l’accento sulla necessità di venire incontro ai cittadini in un momento così delicato. Di seguito il comunicato in merito:

Più che soddisfacente l’incontro che c’è stato questa mattina tra Confcommercio Lazio Sud, presso il palazzo Comunale di Fondi, e il Vice Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, gli Assessori alle Attività produttive Giorgia Salemme e al Bilancio Daniela
De Bonis. Per Confcommercio Lazio Sud Fondi, c’era il presidente Enzo Di Lucia che ha posto all’attenzione dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale, quelle che sono le problematiche che hanno colpito i commercianti, gli artigiani e il settore del
turismo a seguito dell’emergenza Covid19.

Nel condividere la già annunciata riduzione del 25% della Cosap, il rinvio di alcune scadenze, il presidente Di Lucia ha chiesto, altresì, la riduzione della Tari, di considerare
forme di agevolazione per gli stabilimenti balneari e per tutte le imprese turistiche e di valutare l’azzeramento per tutti gli esercizi pubblici di somministrazione che occupano suolo pubblico e di consentire agli stessi, ove possibile, l’ampliamento degli spazi al fine di garantire il distanziamento sociale, senza alcun costo aggiuntivo. Inoltre per tutte le attività chiuse a causa dei DPCM Di Lucia ha rappresentato le paure di tutto il settore di non riuscire a superare la crisi: «E’ concreto il rischio che molte attività avranno serie difficoltà a riaprire. C’è grande paura per la cosiddetta “fase 2” perché moltissimi sono già stremati da mesi di chiusura forzata e sicuramente c’è ancora molta confusione da parte del Governo da cui ci si aspettava maggiore chiarezza e determinazione anche
rispetto alle modalità di riapertura delle varie attività che, a nostro avviso, avrebbero dovuto essere più omogenee, pur sempre nel rispetto rigoroso delle misure di prevenzione. A riguardo auspichiamo che l’Amministrazione comunale, per quanto le compete, voglia essere vicina alle attività produttive nella delicata fase della ripresa con misure concrete e immediate che possano essere di aiuto per uscire dal lockdown».

Il Comune ha condiviso le preoccupazioni rappresentate da Confcommercio Lazio Sud e si è reso disponibile a fare una verifica delle proprie disponibilità di bilancio in ragione
di alcuni provvedimenti del Governo che dovrebbero liberare risorse da poter utilizzare sia per le proposte di Confcommercio che per ulteriori azioni a supporto soprattutto delle famiglie. Ha chiesto inoltre agli Istituti di credito locali di intervenire con ulteriori strumenti aggiuntivi e più semplificati rispetto a quelli previsti dai Decreti “Cura Italia” e “Liquidità”.

L’incontro è stato aggiornato alla prossima settimana”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.