Covid, Arcuri : ” Viviamo un momento drammatico, moviamoci tutti il meno possibile “

61

«Da qualche settimana siamo in un momento assai delicato per certi versi drammatico. Il virus ha recuperato forza, capacità di espandersi, di diffondersi ed è ancora tra noi in tutto il mondo». Lo ha detto il commissario straordinario all’emergenza coronavirus Domenico Arcuri in conferenza stampa nella sede di Invitalia.

«I contagiati da coronavirus sono 8 volte di più di 21 giorni fa, la progressione dell’Rt determina un raddoppio ogni settimana. Ogni numero vale più di mille parole – spiega Arcuri facendo il paragone con i numeri di marzo: «Il 21 marzo c’erano 6.557 contagiati, quel giorno morirono 793 italiani. Fino a quel giorno il 9% dei contagiati era morto e solo l’11% guarito. Fino a ieri, invece, il 6% dei contagiati purtroppo non c’è più, ma il 47% è guarito. A marzo il 52% dei positivi si curava a casa, ieri il 95%. Il 7% era in terapia intensiva, ieri lo 0,6%. Siamo in un altro mondo, prima il virus correva più forte di noi, correva e uccideva. Ora lo inseguiamo e lo colpiamo». «Stiamo vivendo un nuovo dramma, ma per affrontarlo dobbiamo capire quanto è diverso”, ha affermato».

Questo però non significa che possiamo stare tranquilli e che vada tutto bene. «Le misure prese sono sufficienti? Io credo serva qualche altro ingrediente, soprattutto un nuovo patto di responsabilità ritrovata» con i cittadini.

«Complessivamente i posti letto in terapia intensiva già attivati o attivabili in pochi giorni sono 10.337, poco meno dei 10.700 che avrebbero dovuto essere pronti alla fine dell’operazione di rafforzamento degli ospedali Covid». Lo ha affermato il commissario all’emergenza Covid 19 Domenico Arcuri nel corso di una conferenza stampa. «All’inizio dell’emergenza i posti letto in terapia intensiva erano 5.179: da allora ho inviato alle Regioni 3.303 ventilatori, cui da domani se ne aggiungeranno altri 1.849. Al momento comunque non c’è un problema di affollamento delle terapie intensive ma un problema di affollamento degli ospedali e dei pronto soccorso».

(Fonte La Stampa)


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.