Discarica a cielo aperto in Piazza Mazzini. La soluzione? Più responsabilità da parte dei residenti

93
Foto di Grabriele Fossetti

LIVORNO – Quando si attraversa Piazza Mazzini, soprattutto in alcune aree più trascurate, ultimamente non è raro trovare sacchi della spazzatura ammassati fuori dai bidoni dell’immondizia o, ancora meglio, gettati un po’ dove capita. La situazione, che secondo il racconto di alcuni residenti sta ormai sfuggendo di mano, non risparmia neanche il parcheggio della piazza; infatti, negli ambiti posti auto a striscia blu la fanno da padrone vecchi mobili dismessi, e tra una macchina e l’altra spuntano le ante di un armadio, qualche sedia e sacchi di indifferenziata.

Una stazione ecologica praticamente a due passi da casa per tutti quei residenti che, per comodità, scelgono di smaltire così i propri rifiuti. Ovviamente questa non è una tendenza condivisa da tutti, e tra chi spera che questa condizione di degrado finisca il prima possibile c’è anche chi si rimbocca le maniche e decide di gettare la spazzatura degli altri insieme alla propria, esasperato dalla situazione e mosso da un senso civico che (evidentemente) non tutti possiedono.

Probabilmente l’attuale sistema di raccolta dei rifiuti non si adatta ancora a tutte le zone della città, ma questo non giustifica certo simili comportamenti, così come un cassonetto non funzionante non è un invito a lasciare l’immondizia a terra, preda sicura della voracità dei gabbiani.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteEnzo De Amicis, Presidente Associazione Pro Aeroporto di Latina: “Finalmente l’opera si può fare!”
Articolo successivoFondi. Screening ad alunni ed operatori scolastici per un sereno rientro in classe il 7 aprile.
Giovane studentessa livornese, studio Progettazione e gestione di eventi artistici tra Prato ed i teatri fiorentini. Accanto al sogno di diventare attrice, nella mia Livorno coltivo anche la passione per il canto e per la scrittura, ed è qui che per me entra in gioco l'esperienza di News-24.it